Panchina rossa a Tolfa e iniziative sociali ad Allumiere - Terzo Binario News

di Cristiana Vallarino

Una panchina rossa fa bella mostra di sé, da domenica pomeriggio, proprio sotto la grande quercia di fronte al palazzo del municipio, punto di ritrovo da sempre per la gente di Tolfa.

Che, ora grazie all’iniziativa della Fidapa (e del Tennis Club Tolfa che ha donato la panchina) in occasione della Giornata mondiale contro la violenza sulle donne, ha pure un posto dove sedersi, comodo e simbolico. I primi a farlo sono stati il sindaco Luigi Landi, il deputato Alessandro Battilocchio e Anita Carminelli, presidente della locale sezione della Fidapa, alla presenza di un folto gruppo delle iscritte tolfetane.

Sempre domenica si sono sistemate le luci rosse in piazza Vittorio Veneto e la facciata del Comune si è colorata di rosso. La domenica è poi proseguita al teatro Claudio dove la Fidapa ha portato lo spettacolo “La sposa bambina”, scritto e diretto da Laura Masielli, interpreti Laura Laurini, Lorenzo Cosimi, Dalila Menchini, Emanuele Morganti, audio maker Claudio Carocci. Lo spettacolo – col patrocinio del Comune di Tolfa, l’Upter di Ladispoli e Raccogli Fiabe – ha raccontato la vicenda di una famiglia araba emigrata in Italia che, per volere del padre rispettoso delle usanze del suo paese, il Pakistan, ma soprattutto per motivi economici decide di dare in sposa ad un ricco e anziano compatriota la piccola Mariam, bambina di otto anni studiosa e perfettamente integrata nella vita italiana. Nonostante la mamma di Mariam sia pronta a contrastare il marito, la storia purtroppo ha epilogo tragico. La sera di domenica il teatro ha visto un discreto numero di spettatori, ai quali si sono rivolti i ringraziamenti della autrice e regista, Laura Masielli che ha avuto parole di apprezzamento per l’invito ricevuto dalla Fidapa. Invito che prevedeva pure per lunedì mattina la replica dello spettacolo per le classi di seconda e terza media dell’Istituto Comprensivo di Tolfa. I ragazzi hanno riempito la platea del Claudio e hanno seguito la piece con attenzione. Alle loro insegnanti, che li hanno accompagnati, il compito di aiutarli a capire le implicazioni della storia raccontata sul palco e soprattutto quello di insegnare loro che la violenza, ai danni delle donne come verso chiunque altro, non è mai la strada da seguire.

Nella vicina Allumiere una analoga iniziativa per la giornata mondiale è stata organizzata dall’associazione ”Se non ora quando?”, col patrocinio del Comune allumierasco. Come hanno ricordato sia il sindaco Antonio Pasquini che l’assessore Brunella Franceschini. La Snoq lunedì 25 alle 16.30 ha inaugurato una panchina rossa a La Bianca, in accordo col consigliere e presidente della Comnunità Montana Gabriele Volpi, per poi proporre, nell’oratorio, una proiezione sul tema della violenza sulle donne. Il 30 novembre, alle 17, l’aula nobile del palazzo camerale ospiterà gli incontri con la dottoressa Mirella Trotti, psicologa e psicoterapeuta cognitivo comportamentale. Parlerà dell’’importanza dell’empatia nel rapporto genitori-figli, nella coppia e nei rapporti interpersonali.

Pubblicato lunedì, 25 Novembre 2019 @ 20:43:25     © RIPRODUZIONE RISERVATA