Ostia, "Unione inquilini vittima di minacce e intimidazioni": appello della politica e dei Movimenti per il diritto all'abitare - Terzo Binario News

“Da alcune settimane l’Unione Inquilini è vittima di ripetute minacce e intimidazioni a danno di attivisti e sostenitori nel Municipio X, foraggiati da cricche criminali e da oscuri soggetti della destra neofascista”. In una nota è arrivato l’appoggio incondizionato al sindacato che, sul territorio di Ostia, sta affrontando questioni delicate. Tra queste, la problematica relativa alle politiche abitative e quella delle ‘case di sabbia’ di Armellini.

Cosa è accaduto? Secondo quanto riferito, le famiglie che hanno aderito ad Unione inquilini hanno cominciato a essere vessate. Da qui la presa di posizione ufficiale, a sostegno della sigla sindacale, da parte di esponenti politici e dei Movimenti per il diritto all’abitare.

“All’Unione Inquilini va tutta la nostra solidarietà e, come forze democratiche e sociali, condanniamo con fermezza questi vili attacchi!
Questo crescente livello di violenza non può più rimanere taciuto e solo con il sostegno di tutti possiamo denunciare la violenza e rilanciare nel quartiere un invito alla democrazia e solidarietà”. 

Firmato:

Unione Inquilini
Terzo Settore Lazio
Flaica Uniti CUB
CUB Pubblico Impiego
CGIL Roma e Lazio
Sunia 
Sicet
Action Diritti in Movimento
Partito Democratico di Roma
Gruppo Capitolino Partito Democratico
Stefano Fassina (consigliere Capitolino Sinistra Italiana)
PRC Roma
Link ordinamento Universitario  
Comitato Immigrati in Italia
PaP Roma Nord Ovest
Patria Socialista
Casa del Popolo Tanas 
Coordinamento Residence
Paolo Ciani (consigliere regionale del Lazio, Centro Solidale per Zingaretti 
Emiliano Minnucci (consigliere regionale del Lazio, Partito Democratico)
Roberto Morassut (deputato PD)
Carlo Cellamare (Docente Architettura e Urbanistica de La Sapienza) 
Enrico Puccini (Architetto e Responsabile Osservatorio casa Roma)
Julian Colabello (Consigliere PD Municipio Roma 14)

Nota a margine: tra i nomi manca quello di Giuliana Di Pillo, presidente del Municipio X. Unione inquilini l’ha contattata: dalla minisindaca è stata confermata l’apertura per affrontare la questione. Ma il suo nome e cognome, per adesso, non compaiono all’interno dell’appello pubblico.

Pubblicato giovedì, 21 Febbraio 2019 @ 16:31:39     © RIPRODUZIONE RISERVATA