Ostello al Castello Santa Severa, inaugurazione del governatore Zingaretti - Terzo Binario News

«È una bellissima soddisfazione: purtroppo il Castello era un posto chiuso, lo si vedeva dal mare, dalla spiaggia e per tanti anni è stato abbandonato all’incuria. Erano stati investiti molti milioni per ristrutturarlo, ma mai si era riusciti a ridare vita a questo luogo. Ad un certo punto si era anche deciso di venderlo. Noi abbiamo fatto un percorso diverso». Così il presidente della Regione Lazio Nicola Zingaretti, nel corso della presentazione delle novità del Castello di Santa Severa.

«Dentro un bellissimo castello sul mare – ha detto ancora – nasce un ostello per i giovani e per le famiglie. È importante che i luoghi meravigliosi dello Stato siano aperti e fruibili da tutti e non solo da chi se lo può permettere. Ci auguriamo che davvero diventi un luogo per i giovani del Mediterraneo. Avere un castello che accolga i giovani è anche un segnale di speranza: promuoveremo una grande associazione per i giovani del Mediterraneo perché Santa Severa diventi un luogo di dialogo e di confronto oltre che di svago e divertimento». Zingaretti ha spiegato anche che la rocca «è un cantiere che ogni settimana produce novità. Il parco aprirà con un servizio di ristorazione dedicato all’enogastronomia di qualità per i prodotti locali. Ogni due mesi questo luogo si arricchirà di una grande novità».

Un ostello per giovani e famiglie, realizzato all’interno del Castello di Santa Severa, per valorizzare e attrarre turismo in uno dei luoghi più belli del litorale laziale e di tutta la regione. La struttura, che può accogliere, a prezzi contenuti, 42 ospiti in 14 camere, è stata inaugurata dal presidente della Regione Lazio, Nicola Zingaretti. Dopo la riapertura definitiva esattamente un anno fa da parte della Regione Lazio, anche grazie all’intesa con MIBACT e Comune di Santa Marinella, il Castello, la cui gestione è stata affidata alla società regionale Lazio crea è stato mèta, in 12 mesi, di oltre 50mila visitatori, e ha ospitato mostre, spettacoli, eventi che hanno visto la presenza di alcuni personaggi tra i più noti della cultura nazionale. L’apertura della struttura ricettiva, ricavata in una delle location più suggestive del Mar Mediterraneo, insieme ai nuovi allestimenti museali e all’Innovation lab, era stata annunciata da Zingaretti nel novembre scorso, nell’ambito della presentazione del piano di start up della fase 2 del Castello baciato dal mare. All’interno del Castello è stato installato anche l’Innovation lab, il cui sviluppo tecnologico è stato affidato a LAZIOcrea, con il contributo di Volkswagen Group Italia, e consente ai visitatori delle nuove aree museali di godere degli effetti della realtà aumentata, o di quelli della realtà virtuale. Attraverso la tecnologia, accompagnata dalla voce narrante di Mario Tozzi, noto geologo e divulgatore scientifico, è possibile effettuare un tour virtuale.

Pubblicato martedì, 24 aprile 2018 @ 18:39:42     © RIPRODUZIONE RISERVATA