Omicidio di Tarquinia, fermato un 70enne di San Martino al Cimino - Terzo Binario News

Piantonato a Belcolle da ieri sera, quando ha accusato un malore; possibile il movente personale

C’è un fermo per l’assassinio del professor Dario Angeletti, il docente universitario ucciso l’altro ieri alle Saline di Tarquinia.

I Carabinieri di Viterbo hanno posto in stato di fermo un 70enne di San Martino al Cimino, conoscente della vittima.

Ieri l’uomo, quando i militari sono andati a interrogarlo, ha accusato un malore, rendendo necessario il ricovero all’ospedale di Belcolle a Viterbo.

Proprio in corsia gli uomini dell’Arma hanno notificato lo stato di fermo.

Sembrerebbe da ricercare nella sfera personale il movente dell’omicidio: infatti dalle prime indiscrezioni sembra che il 70enne possa aver agito per motivi passionali.

Pubblicato giovedì, 9 Dicembre 2021 @ 12:02:48     © RIPRODUZIONE RISERVATA