Nomade 25enne arrestata: con il neonato era nascosta nel campo, deve scontare 3 anni - Terzo Binario News

I Carabinieri di Ostia l’hanno tradotta con il bimbo al carcere di Teramo. Tanti altri interventi dei militari

È di 5 persone arrestate il bilancio dei controlli svolti negli ultimi giorni dai Carabinieri di Ostia.

Transitando in via Mar Rosso, i Carabinieri hanno notato degli strani movimenti all’interno di un’autovettura in sosta e sono rapidamente intervenuti sorprendendo un uomo che, chino all’interno dell’abitacolo, dopo averne manomesso i fili dell’accensione, stava tentando di avviare il mezzo. Il ladro è stato immobilizzato e accompagnato presso la Stazione Carabinieri di Ostia.

L’uomo, un 41enne egiziano già gravato da precedenti, ha fornito ai Carabinieri anche delle false generalità, che sono tuttavia state scoperte al termine delle operazioni per la sua identificazione. È così finito in manette ed è stato ristretto nelle camere di sicurezza della caserma, in attesa dell’udienza di convalida.

I Carabinieri della Stazione di Acilia, invece, impegnati in un servizio di controllo del territorio, hanno notato lo strano atteggiamento di un uomo che, passeggiando a piedi in strada, alla vista dei militari ha improvvisamente gettato qualcosa a terra. Immediatamente bloccato, l’uomo è risultato essere un pregiudicato 33enne del posto e l’oggetto di cui l’uomo si era appena disfatto, recuperato dai Carabinieri, si trattava di un involucro contenente varie dosi di cocaina.

I militari hanno così deciso di procedere alla perquisizione della sua abitazione, poco distante, dove hanno sorpreso una seconda persona, un 30enne originario di Avellino, trovata in possesso di ulteriori dosi di cocaina; l’accurata perquisizione dell’immobile ha, inoltre, consentito di recuperare e sequestrare quasi 300 g di droga, fra hashish e marijuana, 2 piante di cannabis dell’altezza di 50 centimetri, tutto il necessario per pesare e confezionare in dosi la droga, nonché la somma contante di 200 euro circa, provento dell’attività di spaccio. I pusher sono così finiti in manette venendo sottoposti agli arresti domiciliari, in attesa dell’udienza di convalida.

Su disposizione del Tribunale di Civitavecchia, sempre i Carabinieri di Acilia sono riusciti a rintracciare ed arrestare una 25enne, domiciliata all’interno del campo nomadi di via Ortolani, condannata, per una serie di numerosi furti, a quasi 3 anni di reclusione. L’arrestata, essendo madre di un bimbo di pochi mesi, è stata accompagnata presso la casa circondariale di Teramo dove è istituita una particolare sezione per l’accoglienza delle madri con neonati al seguito.

Sempre su disposizione della Procura della Repubblica di Civitavecchia, i Carabinieri della Stazione di Fiumicino hanno arrestato un 53enne che dovrà scontare oltre 4 anni di reclusione per una numerosa serie di reati commessi fra il 2009 ed il 2020. L’arrestato è stato tradotto presso la casa circondariale di Frosinone.

I Carabinieri di Ostia hanno anche eseguito numerose verifiche negli esercizi commerciali della zona dove, in alcuni casi, sono state rilevate gravi carenze igieniche e strutturali, nonché violazioni inerenti alle misure di contenimento dell’attuale emergenza epidemiologica. Complessivamente sono state elevate sanzioni per oltre 4.000 euro.

Pubblicato venerdì, 19 Marzo 2021 @ 12:28:12     © RIPRODUZIONE RISERVATA