No ai falò in spiaggia, il Controllo del Vicinato di Cerenova approva • Terzo Binario News

“Bene le ordinanze di divieto per i giochi pirotecnici e i festini sul mare.

In questi giorni molti hanno l’abitudine di festeggiare il ferragosto con l’accensione di fuochi d’artificio.

Ricordo che i giochi pirotecnici, oltre al pericolo di incendi, sono causa di un rischio più subdolo e ignorato.

Oltre l’inquinamento acustico, dannoso per gli animali, che a volte impazziscono e alcuni muoiono d’infarto, è da considerare anche l’inquinamento ambientale, per il rilascio nell’aria di residui solidi e di gas da combustione di prodotti chimici nocivi.

Ogni effetto colore che vediamo con i giochi pirotecnici, è ottenuto dalla combustione di miscele chimiche o di sali minerali (magnesio, calcio, solfuri, bicromato di potassio, sodio, solfato di nichel, sali di ferro e di manganese, solfato di rame, nitrato d’ammonio, etc, etc).

Alcune di queste emissioni, se ingerite come gas, polveri o particolati, sono cancerogeni o tossici. È importante non stare vicini alle sorgenti dei fuochi e neanche sottovento”.

Enzo Musardo

Pubblicato lunedì, 15 Agosto 2022 @ 07:02:00     © RIPRODUZIONE RISERVATA