Niente arbitri, la Santa Marinella e Tolfa giocano la Promozione mercoledì - Terzo Binario News

Non ci sono abbastanza arbitri e dunque le partite si posticipano al lunedì o al mercoledì. Incredibile ma vero quello che è capitato con la Promozione laziale, dove il calendario è stato rimodulato affinché ci fossero i direttori di gara disponibili.

Questo il motivo per cui già la quinta giornata è slittata da domenica 31 ottobre a lunedì primo novembre, approfittando della giornata festiva. Ma stavolta invece la domenica ci si riposa, perché la sesta del girone A di Promozione è prevista tutta per mercoledì 10 novembre. Le società locali come hanno preso la decisione? Facendo buon viso a cattivo gioco, cercando di organizzarsi e provando a trarre un vantaggio – laddove possibile – dal campionato infrasettimanale.

Chi tra l’altro giocherà un ulteriore turno intermedio è il Tolfa, visto che lunedì non è riuscito a scendere in campo allo Scoponi contro la Sorianese, causa una nebbia fitta addensatasi sulla Pacifica. E allora ecco la rincorsa a permessi, spostamenti di appuntamenti, allenamenti domenicali per incastrare tutto ed esserci. E gli allenatori si adattano: «Intanto sono dispiaciuto non aver giocato lunedì – afferma mister Daniele Fracassa – perché ho visto la squadra in un buon momento e volevo continuare. Tornando al tema principale, quello dello slittamento al mercoledì è un problema per tutti. In Promozione i giocatori lavorano o studiano e bisogna incastrarsi. I giovani vanno all’università e gli impegni familiari che incombono sono tutti aspetti da considerare. Ogni squadra può avere degli assenti, il rischio riguarda ogni formazione». Tra l’altro per i biancorossi il rinvio per nebbia causa uno stop alle gare ufficiali di diversi giorni: «Esattamente 12, dopo il successo in casa della Soccer Academy. Questo aspetto ci fa perdere un po’ di ritmo-gara, apposta spingo sugli allenamenti. Ci sono ancora degli allenamenti prima di andare mercoledì alle 14.30 a Manziana, dove gioca il Canale Monterano e solo a ridosso della sfida deciderò il modulo. Siamo pronti per giocare sul campo grande di erba naturale, vogliamo fare la gara e prendere punti. In campionato le altre corrono e vanno superati tutti gli ostacoli. Poi ci sarà la bella sfida con il Pescia, non possiamo permetterci nessun passo falso» conclude Fracassa. Data possibile per il recupero con la Sorianese, mercoledì 24 novembre.
A Santa Marinella c’è fermento per l’inaugurazione dello stadio Fronti di oggi ma intanto si pensa all’immediato, ovvero alla partita contro il fanalino di coda Ronciglione, che sarà mercoledì a Tolfa. I rossoblù sono itineranti da anni ma finalmente la loro casa è pronta e ne potranno prendere possesso fra qualche settimana, non appena arriverà l’omologazione. Intanto mercoledì c’è da garantire la presenza e qualche dubbio c’è: «Il guaio di chi è dilettante – afferma il capitano santamarinellese Luigi Trebisondi – tant’è vero che i compagni dovrebbero esserci tutti ma c’è l’incognita su Federico Converso, che studia all’università». A questo punto meglio ottimizzar e mister Salipante sfrutterà la festa di domani per un allenamento speciale: «Il primo sull’erba sintetica nuova. Sarà il primo assaggio per l’impianto su cui da adesso giocheremo sempre. Sarà utile a prendere confidenza con uno spazio ampio e una superficie di gioco nuova. Appena verrà sistemata l’illuminazione, inizieremo ad allenarci di sera» l’affermazione finale di Trebisondi.

Pubblicato sabato, 6 Novembre 2021 @ 11:48:00     © RIPRODUZIONE RISERVATA