Nasce la Camera di Commercio Rieti - Viterbo, Gismondi e Cesarini, presidenti CNA territoriali: “Scelta per la competitività dell’Alto Lazio” - Terzo Binario News

“Si è avviata oggi una esperienza istituzionale che costituisce una grande occasione per la crescita di competitività dell’Alto Lazio.

L’unione dei due Enti camerali consente di mettere a sistema competenze e servizi e di ottimizzare le risorse per accompagnare le imprese con maggiore efficienza e operare con una visione più ampia per il futuro di territori con vocazioni comuni”. Così Alessio Gismondi e Arnaldo Cesarini, presidenti, rispettivamente, della CNA di Viterbo e Civitavecchia e della CNA di Rieti, sull’insediamento del consiglio della nuova Camera di Commercio Rieti – Viterbo.

Con Luigia Melaragni, segretaria della CNA di Viterbo e Civitavecchia, ed Enza Bufacchi, direttrice della CNA di Rieti, appartengono a CNA anche i consiglieri Simone Bianchini, Rita Giovannelli, Daniela Lai e Patrizia Rocchetti, tutti imprenditori. Una squadra con una prevalente partecipazione femminile.

“La elezione per acclamazione del presidente Domenico Merlani, al quale auguriamo buon lavoro, è il segnale chiaro – sottolineano – della volontà dei consiglieri camerali, e delle realtà associative che rappresentano, di lavorare con spirito unitario per costruire concrete opportunità di sviluppo”.

Gismondi pone l’attenzione sulla necessità di rafforzare la collaborazione con le altre istituzioni: “E’ vitale condividere progettualità in un contesto regionale, innanzitutto con Unioncamere Lazio e con la Regione, che, in un’ottica di partenariato, hanno per esempio già previsto di cofinanziare la partecipazione delle imprese alle fiere e interventi per la digitalizzazione. Una sfida, quest’ultima, strategica anche per l’innovazione del nostro tessuto produttivo”.

Il processo di accorpamento degli Enti camerali di Rieti e Viterbo è stato complesso, ma sostenuto da tutti gli attori. “CNA è stata sempre convinta, sin dall’inizio, che questa fosse la scelta giusta. Diamo atto ai commissari straordinari, a Merlani per la Tuscia e a Giorgio Cavalli per la Camera del Reatino, di aver operato bene”, dice Cesarini, che prosegue: “Questo è un giorno importante per i due territori, per le imprese e per la loro economia. Abbiamo vissuto anni duri e la pandemia è piombata su attività già in difficoltà, abbiamo quindi di fronte un periodo che richiede tanto impegno. Siamo sicuri che una sola Camera, più grande e con una più robusta organizzazione, sarà uno strumento importante al servizio delle nostre imprese”.

Pubblicato martedì, 27 Luglio 2021 @ 19:32:14     © RIPRODUZIONE RISERVATA