Morto il bimbo colpito alla nuca dal nonno - Terzo Binario News

La tragedia si è consumata ieri a Conca d’Oro

Il piccolo a cui il nonno ha sparato involontariamente ieri mattina è morto. La salma del piccolo è stata messa a disposizione della magistratura.

Il colpo partito sembra in modo fortuito da quella pistola che aveva da tempo e regolarmente denunciata come altre armi che utilizzava per la caccia. Teatro del dramma l’appartamento in via Sillaro, a Roma dove il piccolo si era recato da Palombara Sabina assieme al padre per una visita al nonno 76enne.

In base a quanto ricostruito dai poliziotti del commissariato Fidene, coordinati dai pm della Procura che sulla vicenda hanno avviato un procedimento che verrà rubricato con il reato di omicidio colposo, lo sparo sarebbe partito per errore dalla pistola, una calibro 9, che il nonno era forse intento a pulire. Il proiettile si è andato a conficcare nella nuca del bambino. Il padre del piccolo, che al momento dello sparo si trovava in una altra stanza, ha immediatamente chiamato il 118 ma le condizioni del piccolo sono apparse subito gravissime. La corsa in ospedale e l’immediato intervento neurochirurgico nel tentativo di salvargli la vita. Il bimbo è stato trasferito nel reparto di terapia intensiva ma il quadro clinico era ormai compromesso tanto che i medici del policlinico Umberto I nel tardo pomeriggio hanno dichiarato la morte cerebrale.

Il nonno, apparso in stato di shock, nelle ore successive ai fatti è stato ascoltato dagli inquirenti. Con loro ha ricostruito nei minimi dettagli quanto accaduto all’interno dell’appartamento.

Pubblicato venerdì, 14 Agosto 2020 @ 16:22:48     © RIPRODUZIONE RISERVATA