Morgana e Mirino, mici amatissimi smarriti a Cerenova - Terzo Binario News

Morgana e Mirino sono due gatti meravigliosi e amatissimi che purtroppo si sono smarriti a Cerenova, rispettivamente a Via Fregene e a Via dei Tirreni.

Le loro due famiglie, unite nel dolore, li stanno cercando senza sosta, notte e giorno, sperando di ritrovarli al più presto e porre fine a questo incubo.

Sono due gatti casalinghi, mai usciti di casa, scappati entrambi per uno spavento.

Morgana, smarrita il 23 Aprile, ha 3 anni, è sterilizzata, tutta nera con una macchia bianca sul collo. Ha due canini spezzati e le manca un polpastrello della zampa posteriore destra. È molto paurosa, potrebbe essersi nascosta in qualche giardino disabitato e uscire la notte in cerca di cibo.

Mirino, smarrito il 17 Giugno, ha 2 anni, è sterilizzato, rosso tigrato. Come segni particolari ha un neo sul nasino. È molto affettuoso, ma anche lui potrebbe essersi nascosto per paura e uscire solo la notte per mangiare.

Non si esclude che entrambi possano essersi allontanati molto e che possano girovagare in qualsiasi momento della giornata.

Purtroppo, alcune persone continuano a strappare i volantini appesi nelle zone di maggior interesse, (Posta, Bancomat, Bar ecc.) alle quali si ricorda che non tutti hanno Facebook e che, con l’arrivo imminente dei vacanzieri, potrebbero risultare molto utili per eventuali avvistamenti.

Tuttavia, va sottolineato che ci sono anche molte persone di buon cuore che stanno facendo il possibile per aiutare queste due famiglie a riabbracciare i loro cuccioli.

Si chiede, gentilmente, la massima collaborazione a una comunità che spesso, in altre occasioni, è risultata unita e volenterosa.

Con l’occasione, si ringrazia il Comitato di Zona Cerenova – Campo di Mare, dove molti concittadini si sono subito operati nella ricerca di Morgana e Mirino.

Si ricorda che tutti i veterinari di zona e le Guardie Zoofile sono state prontamente avvertite.

Un eventuale furto dell’animale domestico è un crimine molto odioso, perché si sottrae un membro della famiglia.

Per il furto dell’animale domestico, la fattispecie di reato che viene a configurarsi è proprio quella prevista e punita dall’art. 624 c.p., ovvero il reato di furto. La norma punisce chi s’impossessa di una cosa mobile appartenente ad altri, al fine di trarne profitto. L’animale domestico si configura proprio quale cosa mobile: chi lo sottrae al legittimo proprietario compie un furto.

Per Morgana contattare Marta al 3313217521

Per Mirino contattare Fabio al 3346271862

Pubblicato mercoledì, 23 Giugno 2021 @ 17:54:57     © RIPRODUZIONE RISERVATA