Minasi sul Covid a Ladispoli: "Grando dica se intende prendere provvedimenti" - Terzo Binario News

“La pandemia che non c’è secondo l’amministrazione Grando che ,recentemente ha inviato in rappresentanza della nostra città, un consigliere con tanto, di fascia tricolore del comune, a una manifestazione negazionista del Covid e dell’uso della mascherina nella giornata di ieri ha raggiunto, come riporta la stampa, il numero di 67 casi di cittadini positivi al Covid.

Con questi numeri si fa concreto il pericolo che la nota non pandemia dilaghi con numeri esponenziali nella città e non solo. La non pandemia è penetrata ,nonostante i provvedimenti di sicurezza assunti dalla struttura,anche nella RSA per anziani San Luigi Gonzaga . Questa patologia colpisce con estrema gravità gli anziani specialmente se portatori di più patologie..

Considerato il repentino, ma prevedibile cambiamento,in negativo,di scenario chiedo al Sindaco e all’ intera giunta se intendano assumere, per evitare un, probabile, aumento esponenziale di contagi di infetti da Covid ulteriori provvedimenti rispetto a quelli riportati nell’ultimo DPCM del governo. Ritengo che fino a quando non si avranno sufficienti prove sulla riduzione dei contagi e la pressione che essi esercitano sul regolare svolgimento del lavoro della normale sanità il giovane Sindaco Grando dovrà :

  • agire e fare di tutto per evitare danni alla salute e alle attività economiche del territorio dovuti a eventuali lockdow ;
  • provvedere affinchè l’assunzione di ,eventuali ,nuovi provvedimenti sia la più rapida possibile .

Peter Pan è il romanzo del ragazzo dell’isola che non c’è che non voleva crescere i nostri politici crescano e crescano in fretta perchè la città non è , più, in grado di attenderli.

Ladispoli 82 Cerveteri 35: Ladispoli vince non una partita di basket ma la partita della rovina economica delle attività commerciali e della morte”.

Gaetano Minasi

Pubblicato venerdì, 16 Ottobre 2020 @ 05:03:06     © RIPRODUZIONE RISERVATA