"Mi ha fatto salutare mio marito per l'ultima volta": Anna e il biglietto per cercare l'infermiere "angelo" - Terzo Binario News

di Claudio Bellumori

“Roma è grande, ma raggiungerò il mio obiettivo”. A parlare è Anna Atzeni: ad aprile suo marito, Carlo Civetti, è morto, sconfitto da un tumore. Moglie e marito sono comunque riusciti a parlare, per l’ultima volta. Una telefonata che è stata possibile grazie a un infermiere del Policlinico Casilino, “un angelo” e che ora Anna vuole ringraziare. La donna, come raccontato a Terzo Binario, sta tappezzando di biglietti la struttura ospedaliera e il quartiere dell’Appio Latino.

“Il suo è stato un gesto di umanità e di amore – ha confessato Anna – Carlo avrebbe fatto la stessa cosa. Una delicatezza assoluta che ho apprezzato e che ho intenzione di condividere personalmente con questa persona”.

Anna anche oggi, venerdì 26 giugno, uscirà di casa e ovunque potrà lascerà queste parole: “Annuncio importante, Policlinico Casilino. Cerco per ringraziare l’infermiere che la sera del 6 aprile si è trovato ad accudire per la notte il paziente Carlo Civetti, nel reparto di Medicina, III piano, stanza 9 letto 34. L’infermiere ha effettuato una telefonata richiesta dal paziente con il cellulare del paziente stesso alle 19,23. Un vero dono, poiché è stato l’ultimo flebile ciao tra marito e moglie”.

“Devo ringraziare anche tutto lo staff medico – ha terminato Anna – per la gentilezza che hanno avuto, mi contattavano anche quattro volte al giorno per informarmi su come andavano le cose. Più avanti, sicuramente, farò una donazione al Policlinico Casilino. Adesso ho una missione”.

Pubblicato venerdì, 26 Giugno 2020 @ 10:38:11     © RIPRODUZIONE RISERVATA