Marconi Stories: Alessia Giuliani e Fabrizio Coniglio al teatro Traiano con “Sangue Nostro” - Terzo Binario News

strage-di-pizzolungoAlessia Giuliani e Fabrizio Coniglio al teatro Traiano: “Sangue Nostro”. 2 Aprile 1985. Pennellate bianche squarciate da un’esplosione rossa. “Papà, quello è sangue nostro?” 30 Novembre 2016. Alessia Giuliani e Fabrizio Coniglio mettono in scena la toccante storia della piccola Margherita Asta, rimasta sola con il papà, e del giudice Carlo Palermo, coinvolti nell’attentato di Cosa Nostra a Pizzolungo.

Seduti a tavolino, dopo essere stati distanti per anni, i due rievocano i ricordi di quella tragica mattina. Margherita, più sciolta e spensierata nel parlare, aiuta il giudice, ancora fortemente segnato dagli eventi, a riappacificarsi con il loro passato. Il dialogo tra gli attori si intreccia, rimanendo separato fino a quando le due macchine si allineano all’autobomba: la Volkswagen Scirocco, guidata dalla mamma di Margherita, e la Fiat 132 blindata, con a bordo Carlo Palermo, vengono spazzate via unendo due storie apparentemente distinte.

Quella mattina Margherita, per non fare tardi a scuola, si fece accompagnare da un’amica. La mamma con i due gemelli procedeva senza fretta lungo la statale che attraversa Pizzolungo, percorsa al tempo stesso dal giudice. Carlo Palermo, trasferitosi da poco vicino Trapani, era consapevole di ciò che lo aspettava ma non che sarebbero staticoinvolti altri civili. L’esplosione lasciò un segno indelebile nella vita dei due personaggi e sul muro bianco di un villino a duecento metri dal luogo dell’attentato.

Con maestria e leggerezza i due attori riescono a tenere gli occhi dei giovani civitavecchiesi incollati al palcoscenico e i loro cuori in sintonia con la storia. Il silenzio attento dei presenti durante lo spettacolo è spezzato da un interminabile applauso. 

Pubblicato lunedì, 5 Dicembre 2016 @ 09:21:37     © RIPRODUZIONE RISERVATA