Manziana dice sì alla riforestazione: protocollo con il parco Bracciano-Martignano - Terzo Binario News

Il Comune di Manziana, con delibera di Giunta n. 155 del 4 novembre 2019, ha approvato il protocollo d’intesa con il Parco Bracciano-Martignano e la società AzzeroCO2 per la realizzazione di interventi di riforestazione urbana per contrastare i cambiamenti climatici.

Azzero CO2 è una società costituita da Legambiente Onlus e Kyoto Club e sta promuovendo a livello nazionale la campagna “Mosaico Verde” ed in particolare il progetto “Patto per il Clima” per la riqualificazione di spazi verdi funzionali all’adattamento ai cambiamenti climatici, riducendo i rischi da essi derivanti.
“Manziana, forse ancora più di altri paesi, ha nelle sue radici storiche un forte legame con i boschi – commenta il Sindaco Bruno Bruni – Credo che anche per questo è stato naturale per la nostra Amministrazione aderire con slancio a questo importante progetto, nato dalla collaborazione con il Parco di Bracciano. Il nostro polmone verde, il bosco di Macchia Grande, è sicuramente il nostro orgoglio e la nostra casa, ma Manziana fortunatamente è circondata da una natura rigogliosa alla quale noi residenti siamo da sempre abituati ma che, alla luce degli importanti cambiamenti climatici che stanno diventando ogni giorno più evidenti, necessità di essere aiutata. Grazie a questo protocollo di intesa – continua il Sindaco Bruni – sarà possibile beneficiare di un intervento gratuito di riqualificazione urbana attraverso la messa a dimora di specie arboree autoctone con l’obiettivo appunto di contenere gli effetti locali dei cambiamenti climatici, attraverso un investimento sostenuto interamente da Aziende del territorio che decideranno di destinare parte dei loro utili in azioni di responsabilità sociale e ambientale. Ogni volta che per necessità legate alla sicurezza abbiamo dovuto procedere al taglio di piante è sempre stato per me un vero dispiacere, attenuato solamente dalla piantumazione di nuove alberature: ora potere dare questa notizia è sicuramente per me un motivo d’orgoglio e fonte di sincera gioia.”
Il protocollo ha una validità di tre anni e prevede da parte della società Azzero Co2 per i primi due anni la manutenzione ed il monitoraggio della o delle aree oggetto di intervento. Dal canto suo il Comune prenderà l’impegno di elaborare uno studio strategico al fine di integrare reti ecologiche urbane ed extra urbane all’interno di un piano che consentirà di ridurre la vulnerabilità locale legata ai rischi connessi al cambiamento climatico. Al momento si sta già lavorando all’individuazione dell’area o delle aree che saranno oggetto dell’intervento.

Pubblicato martedì, 3 20 Dicembre19 @ 19:56:54     © RIPRODUZIONE RISERVATA