M5S Ladispoli: "Grando ritiri immediatamente le deleghe a Fioravanti" - Terzo Binario News

Anche il M5S di Ladispoli interviene sul caso giudiziario che vede coinvolto il consigliere e delegato Fioravanti. Di seguito la nota stampa.

ll principio di legalità non è puro astrattismo, ma è la base su cui si fonda il senso civico di una comunità, nella sua espressione democratica, in particolare quando sei chiamato ad amministrare il bene comune espresso dalla volontà popolare.
Ancora una volta un esponente dell’amministrazione Grando, dopo l’assessore Prato, si trova coinvolto in questioni di legalità e giustizia. Ma stavolta la cosa grave è che, a quanto si apprende dalla stampa, il consigliere Fioravanti avrebbe chiesto, ammettendo di fatto la sua colpa, l’assegnazione ai servizi sociali per lavori socialmente utili.
Un episodio molto grave, che tocca un consigliere che ha ricevuto dal Sindaco Grando la delega all’edilizia e al project financing, proprio il settore in cui, da professionista, avrebbe consumato l’illecito che oggi lo vede a processo.
È evidente agli occhi di tutti come il Grando cambiamento, tra colate di cemento, aumento forsennato delle tasse e incapacità di programmare una gestione della città di lungo periodo, sia stato un grande bluff ai danni dei cittadini.
Chiediamo che il Sindaco Grando ritiri immediatamente tutte le deleghe concesse al Fioravanti e che venga in consiglio comunale a riferire sulle attività svolte da quest’ultimo in qualità di delegato all’edilizia e al project financing, anche in considerazione della delicatezza dell’incarico nello sviluppo della nostra cittadina. In un Paese normale le dimissioni dovrebbero essere scontate, aspettiamo poco fiduciosi i chiarimenti del Sindaco, considerato che dopo un anno di governo l’unica cosa di cui può essere felice, e noi con tutti i nostri concittadini amanti dello sport, è la promozione del Ladispoli in serie D.

Pubblicato lunedì, 11 giugno 2018 @ 08:52:05     © RIPRODUZIONE RISERVATA