Libri, a Bracciano si racconta come mangiavano gli Etruschi • Terzo Binario News

A Bracciano, sabato 15 ottobre alle ore 17 presso la sala conferenze dell’Archivio storico sito a Piazza Mazzini 5,  si terrà la presentazione del libro “A tavola con Tanaquilla, Velia, Larthia e le altre. La cultura etrusca attraverso i cibi” dell’autrice Sandra Ianni.

Dialoga con la scrittrice Laura Angelelli, interviene Emanuela Viarengo assessore alle Politiche culturali del comune di Bracciano.

Cibo e archeologia, alimentazione e storia, costituiscono interessanti connubi che danno vita a un settore della ricerca scientifica e storica sempre più avvincente. L’alimento può essere interpretato come uno strato archeologico che da solo può apparire poco significativo ma che diventa particolarmente affascinante se contestualizzato. L’utilizzo di metodiche sofisticate ci consente di indagare residui animali e vegetali, addirittura anche pollini, per far luce sulla gastronomia etrusca che manca di consistenti informazioni. Il cibo è a tutti gli effetti un manufatto, una materia che ha subìto una manipolazione, pertanto è al centro di un processo sociale complesso che si realizza attraverso molteplici azioni: che vanno dalla raccolta alla coltivazione, dalla trasformazione al consumo. La cucina costituisce la cultura materiale di un popolo e a differenza dell’alimentazione non si ferma al solo soddisfacimento di un bisogno primario perché la gastronomia sotto intende fondamentali pratiche di socializzazione: il momento conviviale sancisce, da sempre, gli accordi economici, matrimoniali, rituali e sociali.

Info e prenotazione 06/99816267, mail biblioteca@comune.bracciano.rm.it

Pubblicato giovedì, 13 Ottobre 2022 @ 08:56:00     © RIPRODUZIONE RISERVATA