"Le persone dietro i numeri", mostra fotografica a Manziana - Terzo Binario News

Sabato 9 ottobre, alle ore 16:30 a Manziana (Rm), in Piazza Tittoni, si terrà l’inaugurazione dell’installazione fotografica “Le persone dietro i numeri”, progetto socio culturale dedicato alle persone guarite dal Covid, patrocinato e finanziato dal Comune di Manziana e dalla Fondazione Cariciv, curato dal collettivo fotografico Arcipelago-19, ideato dalla fotografa manzianese Sara Nicomedi, in collaborazione con Sara Frignani ed al quale ha contribuito attivamente l’Associazione La Settima Nota.

“E’ paradossale dirlo ma questo progetto è nato da una possibile tragedia. – spiega il Sindaco di Manziana, Bruno Bruni – La nostra concittadina Sara Frignani, madre di due figli, nel 2020 è stata a lungo ricoverata in un reparto Covid: nelle chiamate e nei messaggi che ci scambiavamo c’era il terrore di non potere tornare a casa dalla propria famiglia. Fortunatamente Sara però ce l’ha fatta e così, insieme alla fotografa manzianese Sara Nicomedi, qualche mese fa è venuta nel mio ufficio a propormi per la prima volta la loro idea che ho subito accolto con favore e slancio.
Dopo questo ultimo anno e mezzo le nostre menti sono ormai sature di notizie drammatiche, di numeri che raramente descrivono una realtà tranquilla, sia da un punto di vista medico/sanitario che economico. Potere contribuire a realizzare un progetto che da un volto alla vita ed alla speranza è ossigeno.
Ringrazio la fondazione Cariciv che come noi ha creduto in questo progetto co-finanziandolo – continua il Sindaco Bruni – e ringrazio anche tutti i Concittadini che hanno aderito al progetto, mettendo in gioco i propri sentimenti e le proprie esperienze.
La nostra comunità ha dimostrato di sapere tirare fuori il meglio di sé proprio nei momenti più bui di questa pandemia e l’ha fatto grazie a due valori che a me stanno particolarmente a cuore: la condivisione e la partecipazione. A questo proposito ringrazio ancora una volta tutte le associazioni che hanno assistito i positivi ed i loro famigliari e che anche oggi, con meno clamore di allora, continuano silenziosamente a farlo, sacrificando gratuitamente il proprio tempo libero e le proprie famiglie.
Infine, ma non da ultimo, voglio dire grazie a tutti i professionisti che si sono messi a disposizione: Sara Nicomedi, Ilaria Di Biagio, Valerio Muscella e Federico Perruolo. La fotografia è capace di fare parlare le immagini e tutti i fotografi coinvolti con i lori scatti sono sicuro che ci sapranno emozionare e soprattutto ci faranno riflettere a lungo.”

L’installazione fotografica sarà all’aperto, gratuita e, oltre a Piazza Tittoni, toccherà anche Largo Fara, Piazza Parisi, Piazza Valentini e l’ingresso principale del Bosco di Macchia Grande, arricchendo di emozioni e significato questi luoghi fino al 30 ottobre.
Un debutto per Manziana che non aveva mai ospitato progettualità fotografiche di questo tipo e che magari aprirà la strada ad altre future idee analoghe, fatte di cultura, arte e condivisione.

Pubblicato giovedì, 30 Settembre 2021 @ 14:06:33     © RIPRODUZIONE RISERVATA