Lazio in Conference League: le principali avversarie dei biancocelesti • Terzo Binario News

La Lazio di Maurizio Sarri è uscita un po’ a sorpresa dalla fase a gironi di Europa League ed è scivolata in quella che è la terza competizione europea, la Conference League, alla sua seconda edizione.

La prima annata ha invece visto il trionfo della Roma, avversaria per eccellenza dei laziali. Se il percorso in Europa League poteva considerarsi più ostico per arrivare in finale, essendoci squadre di primissimo piano come Barcellona o Manchester United, lo stesso non vale per la Conference League.

La UEFA ha introdotto questa terza competizione solo nella scorsa stagione ma se ne parlava già dal 2015. Il torneo è pensato in stretta correlazione con l’Europa League, per tale ragione l’inno è il medesimo ed anche il logo non offre particolari differenze.

Le pretendenti al successo finale non mancano e figurano anche le due squadre italiane presenti, la Lazio per l’appunto e la Fiorentina. Tuttavia, le varie quote che riguardano la Conference League, sembrano indicare come principale concorrente per la vittoria del trofeo il West Ham United, l’unica formazione di Premier League che partecipa al torneo. Potrebbe essere un modo per salvare la stagione da parte della squadra allenata da David Moyes, che al momento occupa il terz’ultimo posto in classifica, che si traduce con retrocessione. Subito dopo i pronostici indicano la Lazio e il Villareal come possibili vincitrici, ancora più indietro si trovano invece Braga e i viola di Vincenzo Italiano. Tutte le altre pretendenti sono invece molto più indietro nelle quotazioni e una loro vittoria è giudicata assai poco probabile.

I biancocelesti sono giunti allo spareggio (in virtù dell’eliminazione dall’Europa League), momento decisivo prima di accedere agli ottavi di finale. Le gare si giocano su due turni, prevedendo cioè una sfida d’andata e una di ritorno. Il 16 di febbraio ci sarà la prima e si giocherà all’Olimpico alle 21: la formazione di Sarri è chiamata alla sfida contro il CFR Cluji, compagine romena al secondo posto della Liga I, il campionato nazionale del paese. Il ritorno è invece programmato per la settimana seguente, il 23 febbraio, questa volta alle ore 18.45. L’eventuale trionfo in questa sfida permetterebbe il raggiungimento del sorteggio per gli ottavi, raggiungendo le altre compagini che avevano già ottenuto l’accesso in precedenza.

Il sorteggio sarà trasmesso in diretta streaming il 24 febbraio e la cerimonia, come di consueto per tutte le competizioni UEFA, sarà a Nyon, in Svizzera. Sono 16 le squadre che partecipano a questa fase: le 8 vincitrici dei gironi (le prime classificate) e le vincitrici degli spareggi (tra le quali potrebbero trovarsi Lazio e Fiorentina). Le pretendenti al titolo, Villareal e West Ham, sono già qualificate, ma ci sono anche altre compagini che meritano attenzione. L’Istanbul Basaksehir ad esempio e il Nizza, che militano rispettivamente nel campionato turco e nella Ligue 1 francese.

Per quanto riguarda le sfide degli ottavi, al momento si sa che si giocheranno nel mese di marzo le gare di andata e ritorno, ad aprile si terranno invece i quarti di finale (anche questi su doppio turno). Le semifinali sono in programma per maggio mentre il 7 giugno ci sarà la finale, attesa all’Eden Arena a Praga, stadio di casa dello Slavia Praga.

Pubblicato mercoledì, 25 Gennaio 2023 @ 17:50:28     © RIPRODUZIONE RISERVATA