Ladispoli, stop agli scuolabus senza targhe - Terzo Binario News

A Ladispoli gli scuolabus senza targhe rimangono in magazzino. Un fatto che darebbe ragione al consigliere di opposizione Eugenio Trani, che aveva nei giorni sollevato dubbi sulla possibilità che gli scuolabus potessero circolare con targhe di cartone attaccate ai vetri.

I pullman comunali sarebbero stati sostituiti da quelli di una ditta privata, probabilmente per correre ai ripari.

Il consigliere Eugenio Trani è tornato sul punto denunciando il fatto che sindaco ed assessora preposta si sarebbero dati irreperibili per discutere di questo problema. Di seguito il post uscito sui social del consigliere comunale Eugenio Trani.

“Dopo aver sollevato sui social la questione relativa alla targhe mancanti sugli scuolabus, ho provato, come prassi vorrebbe, a relazionarmi personalmente col sindaco e con l’assessore competente per chiedere il blocco immediato dei mezzi sprovvisti di targa su cui viaggiano i nostri bambini. Il sindaco Grando si è detto troppo impegnato per ricevere un consigliere di opposizione, negando con un sms che i mezzi girassero senza targhe. L’assessore Cordeschi si è detta invece ignara della vicenda. Fatto sta che oggi i pulmini della Flavia sono stati bloccati e sostituiti da mezzi della caere viaggi, confermando il problema da noi sollevato e confinato, dai peones dell’amministrazione Grando, a un semplice “smarrimento delle targhe”. Durante questi giorni, gli scuolabus erano coperti da assicurazione? I bambini hanno viaggiato in modo sicuro? Ribadisco queste domande rimaste inevase e ne aggiungo una. Resta infatti da capire quali saranno i tempi per il passaggio di proprietà degli scuolabus e per l’attribuzione delle nuove targhe e quanto questo ennesimo scivolone della giunta Grando costerà alle tasche dei cittadini.”

Pubblicato venerdì, 20 Settembre 2019 @ 09:22:53     © RIPRODUZIONE RISERVATA