Ladispoli, Rossetti di Casapound: "Alla Melone si fa politica ma senza insegnare la storia" - Terzo Binario News

“Francamente trovo assolutamente fazioso e inappropriato l’approccio che emerge dalle notizie riguardanti la scuola Corrado Melone, nella formazione dei nostri ragazzi”, così il responsabile di CasaPound Italia Ladispoli, Avv. Francesco Rossetti, a proposito delle scelte didattiche della scuola Corrado Melone, da tempo al centro di svariate polemiche.

“Prescindendo dai corsi obbligatori di lingua romena di cui abbiamo ampiamente discusso e che continuo a ritenere assurdi, si passa a tutta una disquisizione sulla esistenza o meno delle razze fra gli esseri umani.
Fermo restando che mescolare scienza, bioetica, politica e sociologia è solo un modo per, come dire, “fare ammuina”, il mal celato intento è quello evidentemente di far confluire queste fini teorie, di chissà quale altrettanto fine scienziato, in strampalate conclusioni unicamente politiche”, continua Rossetti, “insegnate la storia? Allora insegnatela tutta, ad esempio avete portato i ragazzi a vedere Red Land al cinema? Insegnate gli errori del passato? Allora insegnateli tutti, ad esempio avete raccontato ai ragazzi della mitragliatrice comunista durante la rivolta di Ancona in pieno biennio rosso che sparava sui treni dei pendolari?

Celebrate le ricorrenze?
Allora celebrate prima le nostre, preferite il Centenario della Grande Guerra a qualche centenaria ricorrenza straniera: i nostri ragazzi non sanno nulla della nostra storia, e diventeranno da grandi come quelli che commentano i post sugli Arditi dicendo cose profonde tipo che “la guerra è brutta”.
A me pare”, conclude la nota, “che vi concentriate su quello che vi interessa politicamente, unicamente su quello.
Forse dovreste insegnare, non politicizzare!”

Avv. Francesco Rossetti – Casapound

Pubblicato venerdì, 7 20 Dicembre18 @ 16:51:08     © RIPRODUZIONE RISERVATA