Ladispoli, Moretti replica: "Trani, a metà tra politica e profezia" - Terzo Binario News

Mi incuriosisce quale possa essere il meccanismo che di tanto in tanto scatta nella “mente” del consigliere Trani. Trovo abbia un’abilità particolare nel dipingere scenari nefasti e disastri preannunciati. Come provasse una specie di sottile piacere nel profetizzare che la sua stessa città possa ricevere un qualsiasi danno, del quale spera poi di poter incolpare qualcuno. Diciamo un sacerdote della negatività che fa delle sventure la sua micidiale arma politica. Non potendo vantare successi personali, per evidente incapacità, ha scelto la strada di screditare l’avversario, magari ricorrendo a qualche piccola bugia.

Da quando si è improvvisamente ritrovato consigliere di minoranza, lo abbiamo visto lanciare numerosi anatemi ma in questo periodo lo troviamo particolarmente attivo a gettare un alone di negatività sulla vicenda del passaggio del nostro servizio idrico ad Acea, dipingendolo come fosse un destino ineluttabile.
E pensare che insieme a tutti gli altri consiglieri, senza distinzione tra maggioranza ed opposizione, ci eravamo semplicemente concentrati a combattere la Regione Lazio che ci appariva come unica responsabile del problema; un compito arduo ma eravamo convinti di potercela fare. Ora però, da quando a fianco di Acea è sceso in campo il consigliere del malaugurio siamo costretti a cambiare strategia. Se vogliamo vincere la battaglia dobbiamo rafforzarci, aggiungendo alle nostre competenze una figura che si rende ormai indispensabile: la fattucchiera!

E non solo. All’unanimità si è deciso che da oggi in poi entreremo in Comune solo se provvisti di potenti amuleti!
Certo, non eravamo preparati a questo modo di fare politica, ma un bravo amministratore si vede anche dalla capacità di mettere in campo nuove soluzioni per fronteggiare sortilegi inaspettati.

Filippo Moretti
Consigliere Comunale – Cuori Ladispolani
Sempre più impegnato a tutela dell’acqua pubblica

Pubblicato lunedì, 3 Dicembre 2018 @ 08:01:33     © RIPRODUZIONE RISERVATA