Ladispoli, il disastro dell'Anagrafe nel racconto di un cittadino - Terzo Binario News

L’odissea dell’anagrafe nel racconto di un cittadino. La “rivoluzione digitale” annunciata in pompa magna dal sindaco Alessandro Grando per ora non solo non ha portato vantaggi ma anzi sta aumentando i disagi quotidiani dei ladispolani come racconta un nostro lettore.

“Il giorno 8 novembre 2019 veniva annunciato sul sito istituzionale del comune di Ladispoli il “CAMBIAMENTO EPOCALE PER L’ANAGRAFE DI LADISPOLI” (https://www.comunediladispoli.it/cambiamento-epocale-per-lanagrafe-di-ladispoli/notizia) in cui veniva illustrata ai cittadini come da lì a poco sarebbero cambiati e diventati finalmente efficienti gli uffici anagrafe, grazie all’adozione dei servizi online.
Oggi, 22 gennaio 2020 ecco la mia esperienza sfruttando tutta la tecnologia messa in campo dal nostro comune.
Ad esempio per richiedere un semplice certificato cumulativo di cittadinanza, residenza e stato famiglia basta:

– accedere ai servizio “anagrafica online” (https://www.comunediladispoli.it/anagrafe-online)…ops...

Al fine di garantire un servizio migliorato, completo e più sicuro, la richiesta dei certificati online è momentaneamente in aggiornamento.
Il servizio tornerà online quanto prima.
Ci scusiamo per il disagio.

– prenotarsi online seguendo il banner in homepage….ops….(http://89.97.181.230/web/home/prenotazioni)

pagina bianca

– andare il giovedì mattina (dato che ho la mattina libera e non lavoro)

Si comunica che per motivi tecnici l’apertura al pubblico dello sportello Anagrafe nelle mattine di Martedì e Giovedì è temporaneamente sospeso. Rimangono invariati tutti gli altri orari di apertura. (https://www.comunediladispoli.it/uffici-demografici)

– prendersi mezza giornata a lavoro, andare, come sempre, la mattina alle 7 per prendere il numeretto, aspettare all’agghiaccio fuori fino alle nove per l’apertura dello sportello, spingere e litigare con i furbetti della fila, richiedere il certificato e ringraziare cortesemente per l’efficienza.

Ecco, tutto fatto cari concittadini, basta solo farsi trovare pronti per  i cambiamenti epocali….”

Ti trovi nel bel mezzo di un ingorgo? Sei stato testimone di un fatto di cronaca degno di nota? Aziona il tuo telefonino fotografa e scrivi due righe inviale alla redazione, specificando se vuoi essere citato nell’articolo e/o come autore delle foto. Puoi inviare il tutto a redazione@terzobinario.it oppure con Whatsapp al numero telefonico: 3397726466.

Pubblicato mercoledì, 22 Gennaio 2020 @ 12:54:23     © RIPRODUZIONE RISERVATA