Ladispoli, i Consumatori Italiani Più Forti: "Chiudere i contenziosi con la Flavia prima del passaggio ad Acea" - Terzo Binario News

Con l’avvicinarsi del passaggio della gestione del servizio idrico locale dalla Flavia Servizi S.r.l. ad Acea Ato 2 S.p.a., l’associazione Consumatori Italiani più forti invita gli utenti a voler appianare le eventuali controversie ancora pendenti direttamente con il Gestore uscente, senza attendere l’inevitabile avvicendamento, ciò stante le difficoltà riscontrate con Acea nella gestione dei reclami sulla base, anche, dell’elevato bacino di utenza amministrato dalla società per azioni.

Si suggerisce agli utenti di Ladispoli di chiedere al Gestore Locale l’allineamento dei dati stimati con quelli reali, eventualmente fornendo i consumi effettivi riportati sul contatore o chiedendo l’intervento del

tecnico in loco. Nel limitrofo comune di Cerveteri, la gestione del settore idrico integrato passò sotto l’egida della Società Acea Ato 2 nel lontano 2008 e si rammenta come numerosi utenti, all’epoca, lamentarono di aver ricevute fatture di conguaglio con recupero di ingenti somme per

consumi relativi a pregressi periodi; detto comportamento assunto dal nuovo Gestore trovò terreno fertile proprio perché residuavano all’epoca dell’avvicendamento posizioni non ancora chiuse con il Gestore locale. Nel caso specifico sembra calzante il proverbio: “Non rimandare a domani quello che puoi fare oggi”.

OCCHIO ALLA LEGGE…. ! il comma 4 – art 1 della legge di bilancio 2018 dispone la prescrizione biennale per le bollette dell’acqua (“Nei contratti di fornitura del servizio idrico, relativi alle categorie di cui al primo periodo, il diritto al corrispettivo si prescrive in due anni.").

Consumatori Italiani Più Forti

Pubblicato lunedì, 10 Febbraio 2020 @ 13:09:37     © RIPRODUZIONE RISERVATA