Ladispoli, Fratelli d'Italia era nel caos: ora lo ammettono gli stessi dirigenti - Terzo Binario News

di Francesco Scialacqua

Viene da sorridere leggendo il recente comunicato stampa a firma di Raffaele Cavaliere sulla ritrovata unione dentro Fratelli D’Italia.

Dopo mesi nei quali si è detto di tutto e di più nei confronti del nostro giornale per aver fatto notare le divisioni nel partito della Meloni, oggi gli stessi dirigenti ammettono: “Per tutti questi mesi, cittadini e giornalisti vari, notavano un certo scollegamento tra tutti i protagonisti in Comune, il gruppo di FdI sembrava disgiunto e le azioni dei singoli componenti apparivano scoordinate senza indirizzo comune.”

Nel tentativo di nascondere un elefante dietro ad un dito, alcuni dirigenti avevano invocato complotti giornalistici nei loro confronti fino ad arrivare ad affermare in una denuncia ai Carabinieri depositata da Raffaele Cavaliere che il nostro giornale avrebbe preso parte ad una sorta di congiura che ha portato alla comparsa di scritte razziste su un muro nei pressi della sua abitazione.

Per carità, il tema del complotto della stampa è affascinante ed abusato, quasi come quello delle scie chimiche, della teoria gender e dei vaccini, ma appare evidente ai lettori che si tratta del teorema perfetto per distrarre l’attenzione dalla realtà, soprattutto quella scomoda che non piace.

Verrebbe da pretendere le scuse dopo certe affermazioni nei nostri confronti, ma di certo ci faremmo ben poco considerando che a porgerle sarebbero personaggi che domani all’uopo riprenderebbero con lo stesso atteggiamento.

Resta solo l’occasione per ribadire, se ce ne fosse ancora bisogno, che a discapito di quanto si vuol far passare, certa stampa ha di certo molta più credibilità di certa politica.

 

Pubblicato mercoledì, 12 settembre 2018 @ 17:10:47     © RIPRODUZIONE RISERVATA