Ladispoli, Cavaliere: "No alla legge Boldrini" - Terzo Binario News

Fratelli d’Italia è per il No alla cittadinanza facile!

Riceviamo e pubblichiamo

Tutti siamo a conoscenza della precarietà della situazione economica in Italia e il nuovo Governo non sembra voler affrontare i temi essenziali per avviare la rinascita della nostra Nazione.

Per il governo Pd-M5S la priorità è lo Ius Soli, hanno calendarizzato alla Camera la legge Boldrini per la cittadinanza facile. In pochi mesi sono triplicati gli sbarchi di clandestini aumentando il disagio agli italiani che per l’ennesima volta si trovano soli ad affrontare l’invasione islamica finalizzata alla sostituzione etnica del popolo italiano. L’accordo di Malta, che avrebbe dovuto testimoniare la solidarietà degli altri Stati europei, si è mostrato l’ennesimo fallimento diplomatico che ha di nuovo condannato l’Italia a subire le decisioni criminali di chi organizza la distruzione sistematica della sovranità dell’Italia. In questo il Governo M5S-Pd è maestro!

Il “Circolo Giorgio Almirante” di Ladispoli insieme ai militanti di “Riva Destra” di Ladispoli hanno raccolto in pochissime ore ben 136 firme per protestare contro la “legge Boldrini”. Il banchetto in P.zza Rosellini a Ladispoli nelle sei ore di attività ha raccolto la disapprovazione di tantissime persone che sono realmente preoccupate per come viene gestita la questione dell’immigrazione clandestina e l’intenzione del Governo M5S – Pd a voler regalare la cittadinanza italiana. 

Giovedì, 3 ottobre la I° commissione della Camera è iniziato l’iter per approvare la legge.
Nello stesso giorno alle ore 12, Fratelli d’Italia ha presentato in Piazza Montecitorio la raccolta firme per impedire la follia della cittadinanza per automatismo. Con la loro presenza, molti militanti di FdI di Ladispoli e i Consiglieri Comunali: Giovanni Ardita, Daniela Marongiu e Raffaele Cavaliere, hanno dato forza ai Parlamentari, Consiglieri regionali e attivisti radunati.

A Ladispoli, domenica 6 e lunedì 7 c.m., l’azione politica romana: “La cittadinanza non si regala. No alla legge Boldrini”, poi estesa a tutto il territorio nazionale, i due gruppi politici FdI e Riva Destra, hanno  dato la possibilità ai cittadini di essere protagonisti di una iniziativa nazionale e con la loro firma formulare il dissenso al progetto di legge Boldrini. 

La comunità di Fratelli d’Italia e Riva Destra ha risposto immediatamente all’invito del suo presidente Giorgia Meloni. Sullo scenario della politica locale si è presentato un nuovo gruppo forte e  coeso. Questa  prima uscita come “comunità d’intento”  finalizzata ad una  politica unitaria del Presidente di “Riva Destra” Francesco Prato, del Presidente del “Circolo G. Almirante” Domenico De Carolis e dello scrivente, segna un nuovo passo nella difesa dei valori tradizionali. 

Francesco Prato dichiara a proposito: “Se il buon giorno si vede dal mattino ne vedremo delle belle. Per ora non posso fare altro che ringraziare tutti, la nostra Forza sarà questo gruppo che sta nascendo il quale ha già radici forti a terra e che non avrà paura di affrontare le intemperie. Rispondiamo con forza sul territorio e ribadiamo la nostra fiducia alla dirigenza di Fdi certi di una proficua collaborazione. Noi ci siamo e siamo pronti a fare battaglia sul territorio per portare avanti le istanze nelle piazze tra la gente.”

Raffaele Cavaliere

Pubblicato sabato, 12 Ottobre 2019 @ 11:55:18     © RIPRODUZIONE RISERVATA