Ladispoli, all'Alberghiero convegno su riforma istituti professionali - Terzo Binario News

Una giornata di formazione per conoscere tutti gli aspetti della riforma degli Istituti Professionali, in relazione alle disposizioni contenute nel D.I. n. 92/2018, emanato in applicazione del Decreto Legislativo n. 61/2017: si svolgerà lunedì 25 novembre nell’Aula Magna dell’Istituto Alberghiero di Ladispoli, l’incontro fra i docenti dell’Istituto Superiore ‘Giuseppe
Di Vittorio’ e la D.S. Prof.ssa Rossella Mengucci, esperta M.I.U.R. in sistemi formativi e collaboratrice della Direzione Generale del Ministero per il settore degli ‘Ordinamenti scolastici’. Focus del seminario sarà il nuovo assetto didattico-organizzativo dell’Istruzione professionale, con particolare riguardo agli strumenti e alle modalità tecnico-operative,
funzionali all’implementazione dei nuovi percorsi.

“Si tratta per noi di una straordinaria occasione di confronto e di riflessione. – ha sottolineato la Dirigente Scolastica dell’Istituto Superiore ‘Giuseppe Di Vittorio’ Prof.ssa Vincenza La Rosa – La Prof.ssa Rossella Mengucci è una delle figure più eminenti e più esperte in relazione al tema dell’Istruzione professionale e della riforma degli Istituti Alberghieri.

La partecipazione al seminario sarà dunque fondamentale al fine di gestire con preparazione e competenza questa delicata e decisiva fase di transizione del mondo scolastico, legata alle modifiche che riguarderanno il biennio e il prossimo triennio di formazione, in particolare per quanto concerne le conoscenze, capacità e competenze richieste, le
U.D.A. (Unità Didattiche di Apprendimento), i P.F.I. (Progetti Formativi Individuali) e la composizione dei nuovi quadri orari.

Le Linee Guida, il D.P.R. 61/2017 e il Regolamento 92/2018 sono complessi ed articolati, – ha aggiunto la Professoressa Vincenza La Rosa – pertanto questa giornata può fornire tutti gli indirizzi operativi necessari per affrontare nel modo più efficace la riforma degli Alberghieri nel corrente anno scolastico e per determinare i percorsi del prossimo ed imminente triennio.

Quella del 25 novembre sarà dunque una giornata importantissima per fare il punto della situazione rispetto a temi di straordinaria rilevanza quali la nuova identità degli Istituti Alberghieri, la ridefinizione del profilo
educativo, culturale e professionale degli studenti; la riscrittura dei curricula in base a una corretta gestione delle quote di autonomia e flessibilità; i P.C.T.O. (Percorsi per le Competenze Trasversali e per l’Orientamento) e molti altri argomenti.

Si tratta di temi strategici, che rappresentano un’imperdibile opportunità di rinnovamento e razionalizzazione dei percorsi
formativi, ma allo stesso tempo richiedono una riflessione condivisa e corale, che coinvolga tutto il corpo docente e il
personale scolastico”.

Lo scopo della Riforma del sistema di Istruzione professionale è evidente: ridurre la distanza fra il sistema della formazione e quello del lavoro, tenendo ben presenti da un lato le caratteristiche dei contesti e le esigenze dei territori, dall’altro gli specifici profili professionali, spesso a elevatissimo livello di specializzazione, richiesti dalle imprese e dal
mondo produttivo. Cuore della riforma la valorizzazione massima del metodo laboratoriale e del ‘pensiero operativo’.

Tutto questo, però, senza snaturare l’identità degli Istituti Professionali, da sempre connotata dall’integrazione fra una solida base di ‘istruzione generale’ e una ‘cultura tecnico-pratica’ che consenta agli studenti di acquisire quelle competenze e quei saperi necessari ad assumere specifici ruoli operativi nei comparti produttivi di riferimento.

“Riteniamo di straordinario valore il lavoro sinora svolto – ha concluso la Prof.ssa Vincenza La Rosa – anche e soprattutto per la metodologia utilizzata, basata fin dall’inizio su un approccio cooperativo che si è avvalso del contributo delle ‘Reti di scuole’. Mi riferisco alla R.E.N.A.I.A. (Rete Nazionale degli Istituti Alberghieri), che ha attivato il Progetto
‘Tripla A’, finalizzato all’individuazione delle misure di accompagnamento al riordino dei nuovi Professionali, all’attivazione di Comitati Tecnico-Scientifici, alla realizzazione di ‘laboratori per l’innovazione’ e di tavoli di ricerca-azione.

Ma vanno ricordati anche il lavoro della ‘Rete Fibra’, ai cui incontri ho partecipato con le docenti Professoressa Donatella Di Matteo e Prof.ssa Carmen Piccolo, e l’attività della R.I.A.L., la Rete degli Istituti Alberghieri del Lazio, costituitasi nel giugno del 2017, presieduta prima dalla Prof.ssa Carla Parolari, Dirigente Scolastica dell’I.P.S.S.A.R.
“Vincenzo Gioberti” di Roma e attualmente dalla Prof.ssa Andreina Ottaviani, Dirigente Scolastica dell’ I.P.S.E.O.A. di
Caprarola.

L’Istituto Alberghiero di Ladispoli è stato fra i fondatori di questo importantissimo Gruppo di lavoro, che ha consentito un confronto continuo e sistematico, finalizzato al miglioramento dell’offerta formativa, all’aggiornamento e alla costante ricerca della massima efficacia ed efficienza dei sistemi formativi”. Appuntamento al 25 novembre.

Pubblicato mercoledì, 20 20 Novembre19 @ 15:39:02     © RIPRODUZIONE RISERVATA