Ladispoli, alla Melone prima lezione di Ntt Data - Terzo Binario News

Si tiene oggi presso l’Istituto Comprensivo “Corrado Melone” di Ladispoli la prima lezione dell’iniziativa di NTT DATA quest’anno dedicata anche ai ragazzi delle scuole secondarie di primo grado.

Dall’anno scolastico 2019-2020, Il progetto “NTT DATA – Coding nelle scuole” – dedicato alle scuole primarie – arricchisce infatti la sua proposta educativa coinvolgendo ora anche le scuole secondarie di primo grado con lezioni di Robotica, che consentiranno agli studenti di esplorare le innumerevoli potenzialità di questa scienza interdisciplinare innovativa.
Giuseppe Capriglia – Project Team Leader e Nella Vulcano – Manager di NTT DATA proporranno ai ragazzi una lezione interattiva per coinvolgerli sulle potenzialità di questa scienza interdisciplinare innovativa con l’obiettivo di aiutare a sviluppare il pensiero logico, programmando in modo divertente e insegnando strategie di problem-solving utili anche ad altre discipline scolastiche.
La robotica è una scienza innovativa che abbraccia molteplici discipline, sia umanistiche che scientifiche, come l’informatica, la psicologia, la linguistica, l’automazione e la  meccanica e tra le eccellenza di NTT DATA in questo ambito ci sono Sota, robot interattivo di nuova generazione dalle molteplici possibili applicazioni nell’ambito dell’assistenza alla persona, e IVE (Intelligent Virtual Entity), assistente virtuale già utilizzato con successo nell’ambito della grande distribuzione.

Il coding nella didattica è uno strumento efficace che aiuta lo sviluppo del pensiero computazionale sin da bambini. Per questo nel 2016 è partito il progetto NTT DATA – Coding nelle scuole che ad oggi ha visto circa 100 dipendenti NTT DATA impegnati in oltre 700 incontri per più di 1800 ore di lezione in 90 scuole nelle 8 città in cui la società è presente.
In questi anni, i laboratori NTT DATA, rivolti alle scuole primarie, hanno avuto come obiettivo principale l’insegnamento delle nozioni base della programmazione e della logica del problem solving attraverso la creazione guidata di un videogioco, utilizzando il software Scratch del MIT di Boston: un modo appassionante e divertente di imparare, che sfrutta i meccanismi del gioco per coinvolgere gli allievi e risultare così molto più efficace e piacevole.

Pubblicato giovedì, 14 Novembre 2019 @ 21:03:28     © RIPRODUZIONE RISERVATA