Ladispoli, Agresti: "Non può venire prima il teatro dei nostri bambini" - Terzo Binario News

L’amministrazione ha più a cuore il teatro che i ragazzi che mangiano a mensa.
Questo quanto si desume dalle parole del dirigente Riccardo Agresti e dalla lettera della Asl che il Ds ha reso nota.

Si tratta di un documento dello scorso dicembre in cui l’azienda sanitaria, a seguito di un sopralluogo nell’aula polifunzionale della scuola, ha constatato la mancata pulizia della stanza dopo uno spettacolo. Ed è la stessa Asl a fornire una soluzione: far versare una quota a chi usa l’aula affinchè si possa pagare per la sanificazione dei locali prima che i bambini mangino.

“Qualora pervengano altri esposti – avverte la Asl – si renderà necessario destinare il locale del polifunzionale esclusivamente al servizio di refezione scolastica”. Una priorità alla mensa data dalla stessa azienda sanitaria che non sembra essere rispettata dall’amministrazione comunale di Ladispoli la quale ha spostato la mensa dei bambini in altri spazi ritenuti non idonei per ampiezza spazi e impiantistica.

E sulla questione Agresti spiega: “Il locale è stato costruito dalla CIR per essere mensa e di sera teatro. Nel 2017 la ASL certifica (dopo un evento in cui il comune non aveva provveduto a sanificare l’ambiente ) che in tal caso andava usato SOLO come MENSA. Questi sono i fatti. Non può venire prima il teatro dei nostri bambini”.

Pubblicato domenica, 16 settembre 2018 @ 15:31:43     © RIPRODUZIONE RISERVATA