Ladispoli 1, sei quinte premiate al concorso letterario cittadino - Terzo Binario News

“Ideato e fondato negli anni  novanta  dal compianto Professor Benito Ussia, il Premio Letterario “Città di Ladispoli”   è nato con la volontà di dare  impulso nella sua città a un valido progetto culturale e di diffusione della letteratura contemporanea,  che potesse  servire a creare un arricchimento del clima sociale, mediante la promozione di un concorso per tutti gli  amanti della scrittura. Le Scuole ovviamente sono sempre state  coinvolte e alunni e docenti insieme ne diventavano protagonisti attivi. Grazie all’Associazione Culturale “Solidarietà Sociale” , alla Famiglia Ussia, all’Assessore alla cultura Milani ed all’Assessore Dott.ssa Francesca Lazzeri in qualità di organizzatrice ufficiale della manifestazione,  il concorso è stato  riproposto ed è giunto alla sua ottava edizione, rappresentando così  anche un bel modo per ricordare il Prof.  Ussia.  Il nostro Istituto, da quest’anno diretto dalla Dott.ssa Enrica Caliendo    ha da subito aderito a questa importante iniziativa cogliendo la magnifica opportunità  formativa che attraverso l’approccio alla scrittura creativa , ha catturato l’interesse dei nostri giovani studenti della scuola primaria.  Anche quest’anno sei delle nostre  classi quinte sono state premiate e precisamente : 5^ sez. A Tempo Normale Plesso Rosario Livatino 5^sez B Tempo Pieno Plesso G. Falcone 5^ sez. C Tempo normale Plesso G. Falcone 5^ sez. D Tempo Normale Plesso G.Falcone 5^ sez.  L Tempo Pieno Plesso G. Rodari 5^ sez. R Tempo Pieno Plesso G. PaoloII La tematica prescelta per questa edizione ha consentito ai docenti di guidare i ragazzi, nell’elaborazione di originali temi, con la possibilità di descrivere, esplorare e raccontare i luoghi in cui vivono e crescono,  utilizzando in particolar modo , come sfondo integratore il fascino e la bellezza del mare della nostra città,  ma anche di riflettere sulle   gravissime problematiche ad esso legate, come l’inquinamento ed i rifiuti plastici  Partecipare a questi eventi vuol dire infatti fare in modo che sin da piccoli  si prenda “il vizio di scrivere” con qualunque mezzo a disposizione, che  si riesca a tirare fuori l’universo che  si coltiva dentro per condividerlo con gli altri, ma mettendosi in gioco. Una preziosa occasione dunque, per permettere ai ragazzi di liberare il loro universo espressivo ma, nel contempo indirizzarli verso un atteggiamento sempre più  responsabile, partecipe alla vita sociale e solidale,  avviarli verso la conoscenza dei pericoli del mondo per imparare a prevenirli o tentare di risolverli.  La cerimonia di premiazione ha avuto luogo venerdì otto dicembre  alle ore 17: 00 , presso la sala consiliare e, a giudicare dalla forte affluenza ha raccolto un indiscutibile successo. Le classi, accompagnate dalle loro docenti hanno potuto assistere con emozione ad una cerimonia molto suggestiva e bene organizzata, che le ha viste  aggiudicarsi  anche il primo premio . Grande la soddisfazione espressa da tutti noi docenti , dalle famiglie e dai  nostri alunni , che anche in questa occasione hanno evidenziato   la vivacità, l’impegno  e l’importanza  della proposta culturale, educativa e didattica avviata  nell’I.C. Ladispoli 1  che da sempre si pone come obiettivo, quello di arricchire il territorio con proposte culturali e artistiche ma anche di  cercare di sostenerle il più possibile . Tutto questo lavoro di sinergie non può che completare in maniera più armonica e suggestiva la formazione e l’apprendimento dei nostri alunni! Ma l’intento è anche quello di coinvolgere quanto più possibile  i genitori e creare  diversi momenti per stare insieme, un modo per promuovere un continuo  confronto tra mondo della scuola, famiglie ed Istituzioni perché  sono anche queste le occasioni  che permettono di   valorizzare ancora di più la cultura della condivisione e della collaborazione. Non possiamo che ringraziare calorosamente tutti coloro che hanno ideato  e realizzato questa iniziativa e  l’Amministrazione Comunale per la sensibilità e la disponibilità  da sempre dimostrata in questo evento. Per noi docenti , anche stavolta è stata  un’esperienza sicuramente indimenticabile ed un’occasione unica per consolidare nei nostri ragazzi il senso dei valori e la percezione della Scuola  come luogo insostituibile in cui coltivare tutte le  forme espressive ,  utili alla loro crescita ed alla loro formazione.   Marianna Miceli   ( Docente dell’Istituto)

Pubblicato lunedì, 9 Dicembre 2019 @ 08:56:02     © RIPRODUZIONE RISERVATA