La proposta della Lega: "In radio almeno una canzone italiana su tre" - Terzo Binario News

Dopo la bufera di polemiche sul festival di Sanremo la Lega resta sul tema musicale annunciando una proposta che farà discutere: nelle radio nazionali dovrebbe essere trasmessa almeno una canzone italiana ogni tre.

Primo firmatario della proposta di legge è il leghista Alessandro Morelli, presidente della commissione trasporti alla Camera dei Deputati.

Una proposta che segue la scia delle polemiche legata alla vittoria al festival di Mahmood accusato, ingiustamente, di non essere titolato per rappresentare la musica italiana. “La sua vittoria – afferma Alessandro Morelli – dimostra che grandi lobby e interessi politici hanno la meglio rispetto alla musica. Io preferisco aiutare gli artisti e i produttori del nostro Paese attraverso gli strumenti che ho come parlamentare. Mi auguro infatti che questa proposta dia inizio a un confronto ampio sulla creatività italiana e soprattutto sui nostri giovani”.

La proposta di legge fisserebbe anche una percentuale minima del 10% da destinare a cantanti emergenti, pena la “sospensione dell’attività radiofonica da 8 a 30 giorni in caso di reiterata inosservanza”.

Attualmente la percentuale di canzoni italiane si aggirerebbe intorno al 23%, dieci punti in meno i quanto richiesto dalla Lega.

A fare eco a questa proposta Al Bano secondo cui in radio andrebbero trasmesse 7 canzoni italiane su 10.

Pubblicato lunedì, 18 Febbraio 2019 @ 08:39:50     © RIPRODUZIONE RISERVATA