La Galletta adotta una rotatoria di Civitavecchia, che diventa un angolo di storia - Terzo Binario News

di Cristiana Vallarino

In città, ultimamente, è tutto un fiorire di rotatorie che spuntano al centro di incroci fino a prima “liberi” o al posto di semafori. Spesso le rotatorie sono abbellite da aiuole che alcune aziende, organizzazioni o privati hanno adottato così da garantirne la manutenzione, a costo zero per l’amministrazione.

Una delle ultime rotatorie realizzate si trova in via Galilei e ad averla adottata è la Macchina del Tempo di Roberta Galletta.

La storica civitavecchiese chiarisce come pure essendo ancora da terminare (“mancano altri fiori colorati, l’impianto di irrigazione e le luci”), ci tenesse tanto a mostrare come la rotatoria stia “diventando bella e piena di riferimenti alla storia della nostra città proprio nel giorno dell’Unità d’Italia”, il 17 marzo.

La Galletta ci ha messo fiori e bandierine tricolore, come piccolo omaggio alla Storia del nostro Paese.

“Proprio il 1861 è infatti l’anno – spiega la storica – scelto per ambientare la passeggiata virtuale con i visori in Oculus Quest in 3D e attraverso i quali si può visitare l’antica Corso Umberto I ed entrare ad ammirare la meravigliosa ma ormai scomparsa Chiesa Templare di Santa Maria. Nell’anno dell’Unità d’Italia Luigi Calamatta, Alessandro Cialdi e Padre Alberto Guglielmotti, tre dei più illustri figli della nostra città che hanno portato in alto nel mondo il nome di Civitavecchia, tra loro anche amici e coetanei, sono le guide virtuali alle quali ho scelto di dare vita all’interno dell’esperienza con i visori e che accompagnano il viaggiatore della Macchina del Tempo di Via Piave 1 in questa straordinaria esperienza sensoriale, culturale e civica”.

Roberta Galletta ha messo all’interno della rotatoria le immagini dei loro avatar, così da ricordare a tutti da quale glorioso e immenso passato veniamo e, aggiunge, “essere sempre orgogliosi di essere civitavecchiesi e italiani”.

Pubblicato sabato, 20 Marzo 2021 @ 08:28:06     © RIPRODUZIONE RISERVATA