Incarico a Matteo Renzi per formare il nuovo governo - Terzo Binario News

quirinale_colleE’ il giorno di Matteo Renzi: arrivato al Quirinale alle 10:20, dopo più di un’ora e mezza di colloquio Napolitano gli conferisce l’incarico di formare il nuovo governo. L’ex sindaco di Firenze accetta con riserva, come da formula.

“Ci metterò tutto il coraggio e l’entusiasmo di cui sono capace – queste le prime parole di Renzi all’uscita dall’aula. Ci occuperemo subito della riforma elettorale, subito dopo immediatamente nel mese di marzo la riforma del lavoro, in aprile la pubblica amministrazione e in maggio il fisco”. Renzi comincerà le consultazioni domani alla Camera, dopo che avrà riunito a Firenze per l’ultima volta il consiglio comunale. Giovedì il giuramento, venerdì il nuovo presidente del consiglio dovrebbe andare in Senato e chiedere la fiducia.

Davanti al Quirinale un gruppo di manifestanti di Fratelli d’Italia protestano al grido di: “Elezioni, elezioni”. L’iniziativa, con bandiere tricolore e stendardi del partito, ha preso il via pochi minuti dopo l’ingresso di Matteo Renzi nel palazzo della presidenza della Repubblica per ricevere l’incarico. Tra i cartelli esibiti, anche una citazione dello stesso Renzi: “Non sarò mai presidente del Consiglio senza essere eletto”. Intanto è scontro sui ministri: Alfano non ha alcuna intenzione di dare per scontato il sostegno di Nuovo Centro Destra all’esecutivo.

Pubblicato lunedì, 17 Febbraio 2014 @ 12:15:27     © RIPRODUZIONE RISERVATA