Il Tolfa sperimentale perde a Vignanello ma soddisfa Pacenza - Terzo Binario News

Finisce 0-4 la prima amichevole stagionale contro la Favl Cimini di Eccellenza

(foto Ludovica Mojoli) – Assenze, esordio, schemi nuovi. Nella prima uscita stagionale il Tolfa, ospite a Vignanello della Favl Cimini di Eccellenza, cede 4-0 (con le reti subite tutte nel primo tempo) ma mister Andrea Pacenza è soddisfatto di quanto mostrato dai suoi.

La gara è arrivata al termine di una settimana di doppie sedute e nelle gambe sei biancorossi questo aspetto si è fatto sentire. Diversi giocatori poi erano assenti o a corto di preparazione, quindi il tecnico ha schierato come da sua stessa ammissione «due formazioni nel primo e nel secondo tempo, composte entrambe da un misto di giovani juniores». Nell’ordine: l’ex Ottavia Laurenzi inizia in settimana, Leonardi e Superchi non hanno giocato lavorando a parte, Nunziata non c’era, così come Cascianelli, Mezzetti (il cui tesseramento è stato perfezionato in settimana) e Morasca. Dunque in campo con il 3-5-2 Galimberti in porta, terzetto difensivo composto da Stampigioni, il nuovo arrivo Cornacchia e De Fazi; a centrocampo Mojoli a sinistra, a destra Matricardi, baricentro capitan Mecucci, con Cimaroli e Stefanini; davanti Trotti e Zimmaro. Nella ripresa in campo Alessandro Conti, Alessio Grieco, il rientrante Gabriele Montironi (al centro della difesa) con Remondini; poi spazio per Campari, Marconi, Mercuri, Compagnucci ed Esperto.

«Mi interessavano in particolare la tenuta fisica e i progressi tattici – riprende Pacenza – e sul primo aspetto siamo andati bene. Dello 0-4 non mi interessa nulla, dell’apprendimento tattico sì e l’ho visto. C’erano tanti assenti, altri si sono allenati e pertanto ho composto due squadre miste per i due tempi. Adesso la base è il 3-5-2 che, se ci saranno le condizioni, potrà evolvere nel 3-4-1-2ma non è una priorità». L’allenatore aggiunge come vada corretto qualcosa «ma non solo nel reparto arretrato, anche se la Favl Cimini ci ha messo pressione soprattutto dietro. Ci sono stati tanti errori fisiologici in entrambe le fasi che un avversario di Eccellenza fa diventare eclatanti. Nella prossima amichevole con il Trevignano l’obiettivo rimarrà lo stesso, con qualche rientro e qualche giocatore in recupero» la conclusione di Pacenza.

Sabato 5 il test appunto contro il Trevignano (Prima Categoria) alla Cavaccia di Allumiere mentre il trofeo Sestili per ora è posticipato.

Pubblicato lunedì, 31 Agosto 2020 @ 08:34:52     © RIPRODUZIONE RISERVATA