Il Tolfa batte 2-0 il Trevignano ma pesa l'incognita Leonardi - Terzo Binario News

Infortunio per l’attaccante all’inguine, da valutarne l’entità

Gli esperimenti continuano ma stavolta il Tolfa vince. Nell’amichevole disputata ad Allumiere contro il Trevignano (Prima Categoria) i biancorossi l’hanno spuntata per 2-0, con i centri messi a segno a inizio ripresa da Pierluigi Esperto e Dario Compagnucci e fornendo a mister Andrea Pacenza qualche indicazione rassicurante. A preoccupare, e seriamente, sono le condizioni dell’attaccante Gianluca Leonardi: uscito dopo pochi minuti di gara per un fastidio all’inguine, per l’ex Ottavia si attende il responso dell’ecografia per capire cosa fare. Non si può neanche escludere un ritorno sul mercato, se l’infortunio dovesse tenere il giocatore lontano dai campi per parecchio.

Tornando alla gara della Cavaccia, nel primo tempo sono scesi in campo (secondo i dettami del 3-5-2) Nunziata fra i pali, con il trio di centrali composto da Cornacchia in mezzo, Montironi a destra e a sinistra Remondini; perno della mediana il classe 2000 Mercuri, con Campari sulla corsia esterna mancina e Maccarini dalla parte opposta, mezzala destra capitan Mecucci e Morasca quella sinistra. Davanti leonardi ed Esperto. Tanti gli assenti, tra cui Mezzetti, Zimmaro, De Fazi, Vassalli, Stampigioni, Cimaroli, Matricardi e Trotti. Nella prima metà di gara tante le occasioni, con Compagnucci (entrato per Leonardi) che ha colpito anche un palo, un colpo di testa fuori, allo stesso modo Mecucci ci ha provato, vedendosi respingere la conclusione dal portiere ed Esperto ha concluso fuori di poco. Nella ripresa l’uno-due quasi immediato: dapprima Esperto ribadisce in gol un tiro non trattenuto dal portiere e poi Compagnucci si è cimentato con la specialità della casa, la corsa in solitaria tagliando centralmente la difesa. Arrivato davanti all’estremo difensore avversario, lo ha freddato. Poi una botta alta sulla traversa. Qualche sostituzione fin da inizio ripresa e la girandola si completa al 25’ con gli ingressi in campo di Simone Perfetti (al rientro dopo una stagione a curarsi un infortunio serio), Cascianelli, Mojoli, Marconi, Stefanini e Superchi. Tra loro anche Leonardo Anzera, un classe 2001 romano ex Ronciglione con cui c’è una trattativa aperta. Si tratta di un esterno di centrocampo da schierare lungo la fascia destra.

Per Pacenza, a parte la preoccupazione per Leonardi, un buon test che mostra passi avanti: <Il risultato neanche stavolta ci interessa, anzi nelle amichevoli estive non conta mai. Mercuri centrale? Potrebbe essere una soluzione, non ha affatto sfigurato, anzi consente a Mecucci di giocare nel suo ruolo naturale di mezzala. Dietro ho provato la coppia dei due senior, nel mezzo il duo Morasca e Mecucci. Per la formazione-tipo c’è tempo fin alla Coppa Italia del 20 settembre a Canale Monterano. Ho constatato però un notevole miglioramento fisico e nel palleggio dovuto proprio alla forma. Bene la fase difensiva, da migliorare la fase di possesso. Anche Esperto davanti mi è piaciuto: ha tecnica sopraffina e visione di gioco, è un 2000 che può dare una mano alla causa” conclude Pacenza.

Pubblicato lunedì, 7 Settembre 2020 @ 10:29:16     © RIPRODUZIONE RISERVATA