A seguito della firma del Patto di collaborazione avvenuta nelle scorse settimane, i ragazzi si prenderanno cura dell’area verde

“Sabato pomeriggio abbiamo vissuto un momento di grande emozione e di speranza. Emozione perché è stato ricordato Damiano Casali, il nostro giovane concittadino venuto a mancare lo scorso novembre ad appena 19anni, di speranza perché a farlo sono stati i suoi amici, coetanei e coetanee che hanno scelto di mettersi in gioco, di mettersi al servizio della comunità, nel nome e nel ricordo dell’amico scomparso. Durante una semplice cerimonia, alla presenza dei genitori e dei fratelli di Damiano, l’amministrazione ha consegnato le chiavi del Parco giochi Fürstenfeldbruck alla neo-nata Aps “Associazione Damino Casali”. L’area verde tornerà a vivere grazie alla cura e al lavoro di tante ragazze e ragazzi, con l’obiettivo di trasformarla in un luogo di aggregazione e unione pensato soprattutto per i giovani della nostra comunità ”. A dichiararlo è il Sindaco di Cerveteri Elena Gubetti.

“Lo scorso novembre, a seguito della morte di Damiano, la nostra città è stata pervasa da un senso di smarrimento e di profondo dolore – ha dichiarato il primo cittadino di Cerveteri – nei giorni successivi, abbiamo iniziato ad incontrare i giovani della città, per aprire un dialogo, per capire le loro esigenze, i loro desideri e invitarli a diventare protagonisti della vita della città. Da quegli incontri, è nato un qualcosa che ci ha sorpreso: in poche settimane infatti si è concretizzato un bellissimo progetto e abbiamo stipulato con loro un Patto di Collaborazione per la presa in carico del Parco Fürstenfeldbruck, uno spazio attualmente chiuso e non fruibile alle famiglie e per il quale i ragazzi si sono presi l’impegno di dargli nuova vita, nel nome del nostro giovane concittadino scomparso”.

“Vedere i ragazzi aprire i cancelli di quel parco, oramai da troppo tempo chiusi, è stata una grande emozione – ha aggiunto il Sindaco – è la dimostrazione di come Cerveteri abbia una gioventù sana, fatta di valori e di grande desiderio di essere attori protagonisti della città. Con l’occasione, sono stati messi a dimora anche due alberi di mandorlo, uno dedicato a Damiano e uno dedicato a tutti quei ragazzi e ragazze che non ci sono più. Come Amministrazione saremo al loro fianco in questa avventura. Ai genitori e ai fratelli di Damiano e a tutti i suoi amici, rivolgo il mio ringraziamento per quanto stanno facendo e per l’esempio che ci stanno dando, hanno saputo trasformare un dolore enorme, come quello della morte di un figlio, in speranza, invece di chiudersi si sono aperti agli altri”.

“Un ringraziamento infine – conclude il Sindaco Elena Gubetti – lo rivolgo al Vicesindaco Federica Battafarano e all’Assessora Francesca Appetiti, che sin dai primi giorni sono state sempre presenti nel percorso con i ragazzi fino alla firma del patto di collaborazione e alla consegna delle chiavi del Parco avvenuta sabato. Allo stesso modo, ringrazio con piacere la Consigliera comunale Arianna Mensurati, intervenuta al parco nel pomeriggio della consegna delle chiavi. Ai ragazzi e a tutti coloro che si uniranno, auguro un buon lavoro!”.

Pubblicato lunedì, 26 Febbraio 2024 @ 15:50:30     © RIPRODUZIONE RISERVATA
Exit mobile version