Il Santa Marinella espugna Montefiascone, fra Tolfa e Sorianese vince la nebbia - Terzo Binario News

Il Santa Marinella espugna Montefiascone e ora la classifica arride ai rossoblù. Finale di 1-0 nella quinta giornata della Promozione girone A, con rete messa a segno a inizio ripresa dal bomber Ciro Di Fiandra. Rinviata per nebbia Tolfa-Sorianese.

La formazione rossoblù ha visto scendere in campo Del Duchetto in porta, Triani e Palmarucci esterni difensivi con Gallitano e De Angelis centrali; in mezzo capitan Trebisondi con De Santis e Converso, in attacco Pagliuca, Cededo e Di Fiandra. Il rientrante De Logu si è riaffacciato in panchina. Il primo tempo è stato appannaggio dell’undici falisco che ha tenuto quasi sempre palla ma senza produrre occasioni clamorose.

Anzi, sono stati gli ospiti con un contropiede di Di Fiandra, che ha sbagliato la misura dell’ultimo passaggio per Cedeno, a rendersi pericoloso. Nella ripresa, dopo appena due minuti, arriva il gol-partita. Il bomber santamarinellese ha ricevuto in area, all’altezza del dischetto del rigore, un cross da destra di Pagliuca. Controllo, doppia finta sui difensori e rasoterra di piatto che finisce nel sacco. Al 34’ il fallo da rigore subito da Scudi, agganciato dal difensore. Va a tirare Trebisondi ma calcia alto sopra la traversa. Poi il portiere falisco Silvestri compie un miracolo su Scudi e nel finale altra occasione per Grossi, entrato da poco.

Capitan Luigi Trebisondi non fa un dramma dell’errore commesso sul dischetto: «Ho calciato alto sopra la traversa, ma oggettivamente la palla l’ho colpita male. In ogni caso sono contento perché il Santa Marinella ha portato a casa tre punti preziosi da un campo difficilissimo come quello di Montefiascone. Loro hanno corso per tutta la partita e specie nel primo tempo ci hanno messo parecchia pressione. Nella ripresa abbiamo legittimato il successo».

Mister Nicola Salipante tira un sospiro di sollievo: «Sicuramente è andata bene ma poteva andare meglio, sono stati decretati 7 minuti di recupero fra sostituzioni e altro che hanno alimentato la tensione, sebbene non si sia rischiato molto. La squadra però è andata bene e non avendo chiuso la gara ero timoroso. Quello conquistato è un bel successo, specie perché il Montefiascone è avversario ostico per chiunque. È stata una prestazione orgogliosa dopo una prima frazione sofferta anche per un atteggiamento nostro un pizzico prudente. Di Fiandra? Lo abbiamo preso apposta per segnare e i suoi gol stanno arrivando. Sta entrando in forma, Ciro è un giocatore umile, dote che apprezzo. Dobbiamo migliorare su calci di rigore prima che diventino un problema. Il rigorista è Pagliuca ma in campo non c’era ed è andato a tirare Trebisondi ma nessun dramma per l’errore».

Invece di Tolfa-Sorianese si è giocato appena un minuto: una nebbia fitta ha avvolto lo Scoponi. Intorno alle 15.10 l’arbitro Andrea Sambuchi di Tivoli ha fatto un tentativo con i capitani: fischio d’inizio ma dopo appena 60 secondi tutti di nuovo negli spogliatoi.

Pubblicato martedì, 2 Novembre 2021 @ 12:01:00     © RIPRODUZIONE RISERVATA