Il Giro d'Italia di Ciclocross fa tappa a Ladispoli - Terzo Binario News

Sul territorio organizzazione del tram Terenzi

Nel periodo più buio dell’emergenza sanitaria si guardava con speranza al lontanissimo ciclocross.

Magari, si diceva, in autunno sarà tutto finito e si comincerà a tornare alla normalità. E in men che non si dica eccoci in autunno, iniziato da una manciata di giorni. Il Covid, ahinoi, c’è ancora, sebbene meno cattivo. E per fortuna c’è anche il ciclocross.

giro italia ciclocross

Anzi, c’è il Giro d’Italia Ciclocross, prontissimo per iniziare la sua dodicesima edizione. Di tutta la storia della manifestazione dedicata alla memoria di Romano Scotti, questa del 2020 sarà sicuramente ricordata per la gestazione più lunga e travagliata. Ma a prescindere di come vada la gravidanza, ciò che conta è la nascita, e che si nasca bene.

Ed eccola qui la creatura dell’ASD Romano Scotti: 7 tappe, una in più delle ultime edizioni, coinvolgendo direttamente Veneto, Marche, Lazio, Friuli e Puglia nell’organizzazione e tutte le regioni d’Italia per la partecipazione.

Con la rinnovata formula del sodalizio con i comitati organizzatori locali, si farà tappa a Jesolo –VE – domenica 4 ottobre per poi scendere nella Marche a Corridonia – MC mentre una new entry è Ladispoli – RM – in calendario per il 18 ottobre (pianificazione spalla a spalla con il Team Bike Terenzi, Fattore k: 155799).

Il 25 ottobre si tornerà a Osoppo, il primo novembre è il turno di Gallipoli (LE), che torna dopo un anno sabbatico prima della grande classica di Ferentino in calendario per il 13 dicembre. Chiusura in grande stile a pochi giorni dal campionato italiano: saranno le Marche, in particolare Sant’Elpidio a Mare con la new entry della O.P. Bike) ad assegnare le maglie rosa definitive il 6 gennaio del nuovo anno.

Pubblicato venerdì, 25 Settembre 2020 @ 05:02:30     © RIPRODUZIONE RISERVATA