Il buttero di Tolfa Stefano Della Corte e a cavalla Laika riconfermato campione europeo di monta da lavoro tradizionale - Terzo Binario News

di Cristiana Vallarino

Il cavaliere tolfetano Stefano Della Corte, in sella alla sua Laika, ha difeso il titolo e si è riconfermato campione europeo di Monta da lavoro tradizionale.

Un’avventura straordinaria che il giovane campione – compirà venti anni a novembre – ha vissuto in una settimana di trasferta in Francia, nel Centro Equestre “Les 3 Fontaines” a Le Pouget – Montpellier, tornado a casa con un bel bottino di medaglie e soprattutto tanta soddisfazione.

Con lui l’inseparabile Laika, esemplare di razza Tolfetana, nata nell’allevamento di Giovanni Battista Tagliani a Tolfa, figlia di Diana e Urano di proprietà dell’Università Agraria di Tolfa.

Le gare sono iniziate venerdì 10 con la prova di addestramento (dressage) dove Stefano ha guadagnato subito un bellissimo primo posto. Il sabato mattina, la prova di attitudine lo ha visto al secondo posto e nel pomeriggio la prova di abilità cronometrata gli ha portato una bella medaglia d’argento. La domenica mattina la prova di sbrancamento: anche qui dopo due “go” è arrivata la seconda posizione. Alla fine delle quattro prove, Stefano si è piazzato al primo posto della classifica generale con 81 punti validi, lasciandosi dietro Anna Laukemper (Germania) su Starlight Smart Mimi (67) e Marcot Cordier (Francia) su Dior Du Mas (60), vincendo così per la seconda volta consecutiva il Campionato Europeo di Monta da Lavoro Tradizionale.

Tanti i complimenti e le congratulazioni arrivati, sia dai referenti nazionali della rappresentativaazzurra, il CT Luca De Rosa, lo Chef d’Equipe Filippo Gozzi nonché dal Presidente Frédéric Bouix e dal Delegato Tecnico Thierry Maurouard della FITE (Federazione Internazionale di Turismo Equestre).

“È stata una bellissima esperienza, sono felicissimo e super soddisfatto delle gare che ho fatto – commenta Stefano, al suo ritorno festeggiato nel quartiere -. Ringrazio soprattutto la mia famiglia, papà Marco Della Corte e mamma Lucia Tagliani che mi sta sempre vicina intutto e mi permette di fare queste bellissime esperienze accompagnandomi ovunque. E ancora mio fratello Luca che mi segue passo-passo per tutto il riscaldamento pre-gara: poverino gli ho fatto fare tantissimi chilometri. Non posso dimenticare la mia fidanzata Martina Spanò, sempre al mio fianco negli allenamenti”. La lista di quanti supportano e contribuiscono ai risultati del giovane cavaliere è lunga. “Grazie al mio super istruttore Giulio Piombo, ai suoi consigli e alla sua preparazione – aggiunge Stefano – siamo saliti sul tetto d’Europa per ben due volte consecutive. Poi ci sta mio mitico maniscalco Orazio Govoni, che ci mette sempre tantissimo impegno nel ferrare la stupenda Laika e poi il mio amico sponsor Salvatore Scarcella, con Ada Impellizzeri, che mi hanno regalato delle bellissime magliette che mi hanno accompagnato e portato tantissima fortuna in questa grande. Un abbraccio e tanta gratitudine infine alla nonna che mi ha cucito il vestito per affrontare al meglio questo campionato e al nonno che mi cura la cavalla e la tratta come una principessa”. Non poteva mancare conclude Stefano, diplomato al Nautico e prossimo studente universitario, “un ringraziamento speciale alla mia super cavalla Laika che mi dà il cuore ogni volta che ci salgo e si impegna sempre a darmi il massimo”.

Pubblicato giovedì, 16 Settembre 2021 @ 13:36:01     © RIPRODUZIONE RISERVATA