Galeoto, l'ex verdeazzurro che approdò in serie A: "Il 25 febbraio dalla Sicilia sarò a Cerveteri" - Terzo Binario News

Vicini e lontani. Da Roma alla Sicilia, chi il 25 febbraio parteciperà alla celebrazione dei 25 anni del Cerveteri in serie C2 non sarà solo chi vive da queste parti. Alla kermesse, infatti, sono stati invitati i giocatori che al Cerveteri giocarono tra il 90 e il 94. Ci sarà il presidente Rosario Di Traglia, oggi 86 anni. Era vicino, per carattere ed istinto, a presidenti come Rozzi e Anconetani. Tra i giocatori, invece, c’è chi di chilometri ne dovrà fare tanti.

Per tutti era Ciccio Galeoto, nome di battesimo Francesco, siciliano di Palermo, società con la quale è cresciuto per essere, nel 93, ceduto al Cerveteri. E quella stagione per lui, prima con Ceripa poi con Di Chiara, fu il preludio per una carriera ad alti livelli. Trapani, Genova, Pescara, Taranto e Salernitana in serie A, oggi ha 44 anni ma quella maglia verde azzurra non se l’è mai dimenticata. Anzi, la tiene nel cuore, nella mente. E’ stata una stagione rilevante per lui, gli ha dato l’opportunità di aprire un ciclo tra serie A e B.

“Sono 22 anni che manco da Cerveteri, ma gli amici, i miei compagni non li ho mai persi di vista. Vivo in Sicilia, ma il 25 febbraio farà del tutto per esserci. Ho giocato in grandi piazze, a Cerveteri purtroppo sono capitato in un momento societario difficilissimo, con i tifosi in contestazione, senza un presidente, davvero difficile. Ma ne ho un ricordo stupendo. Ero giovane, appena ventennne, ma mi sentivo a casa mia dal momento che la mia famiglia era a quasi 1000 chilometri, E quindi devo molto a quella maglia”

Pubblicato lunedì, 30 Gennaio 2017 @ 17:38:54     © RIPRODUZIONE RISERVATA