"Fuori il nome del consigliere candidato vigile a Ladispoli" - Terzo Binario News

La richiesta avanzata dai tre movimenti Ladispoli nel Cuore, Ladispoli Città e
Ladispoli al Centro

“Oramai determinate notizie, possiamo apprenderle solamente dai giornali locali o tramite i social, a causa della scarsa informazione e trasparenza dell’amministrazione Grando. Scopriamo così che, un bando di concorso pubblico, tenuto quasi segreto, per l’assunzione di sei agenti di Polizia Locale, ha in serbo per noi un’altra perla.

In altri tempi avrebbero pubblicizzato la notizia dando così l’opportunità a tutti i ragazzi disoccupati di Ladispoli di partecipare, ma in questo caso, con la possibilità di offrire lavoro a tempo indeterminato, le cose sono andate diversamente.

Proprio questo riserbo nel pubblicare il bando, anziché in modo capillare per mezzo stampa, fa sì che le domande non siano migliaia come sarebbe normale visto i numerosi giovani disoccupati, ma soprattutto tra queste domande risulta essercene una di un Consigliere di maggioranza, che sarà stato certamente più bravo e attento a leggere l’albo pretorio e cogliere l’opportunità. Vogliamo sottolineare che è tutto regolare ma a livello di opportunità? Cosa deve pensare un semplice cittadino che era interessato a partecipare al bando? Riteniamo che per conoscenza della città, per un atto di trasparenza, la stessa amministrazione debba fare il nome del consigliere in questione.

E’ giusto sapere se queste indiscrezioni apparse sempre sui social siano corrispondenti al vero. Nell’ultimo Consiglio Comunale tenutosi martedì scorso anche la Consigliera di maggioranza Miriam De Lazzaro ha posto il quesito al Sindaco in Consiglio Comunale, ma come ormai succede sistematicamente con questa Amministrazione, è stata bruscamente interrotta dal Presidente del Consiglio Comunale Avv. Maria Antonia Caredda. Tutto ciò conferma che anche all’interno della maggioranza non c’è informazione e trasparenza, tantomeno una linea.

Dunque non ci resta che attendere l’esito del bando e leggere il nome dei fortunati e meritevoli vincitori e scoprire chi è il Consigliere di maggioranza che aveva fatto domanda.
Tanto per ricordare a tutti che un Consigliere Comunale vincitore di bando pubblico di assunzione nel Comune dove svolge l’incarico dovrà, prima di essere assunto dimettersi dalla carica elettiva, che sarà surrogato dal primo degli eletti del movimento politico con cui si era candidato il neo vigile/vigilessa”.

Ladispoli nel Cuore
Ladispoli Città
Ladispoli al Centro

Pubblicato giovedì, 19 Novembre 2020 @ 13:43:55     © RIPRODUZIONE RISERVATA