Fosso delle Campanelle, la puzza non va via - Terzo Binario News

Tra il Quartaccio e Torresina, Municipio XIV, corre il Fosso delle Campanelle. Ad aprile, sui social, è comparso un video con uno sversamento di acqua non certo colorata. A ciò si aggiunsero commenti, come questo: “Cosa si sta riversando da un collettore che sfocia dentro il ruscello lì presente, che prima mandava acqua limpida (o quasi) e ora e’ sporco e puzza tipo di sulfureo? Da dove proviene quel tubo?”.

La commissione Ambiente di Monte Mario ha trattato la questione. Ma ancora il problema non è stato risolto, come evidenziato da un residente di via del Quartaccio: “Sotto la mia abitazione si avvertono pessimi odori, e le acque, alla vista, risultano torbide e sporche. Questa situazione si verifica specialmente al sabato, alla domenica e nei giorni festivi, o nei giorni in cui è prevista pioggia“.

Della vicenda si era interessato pure Alessio Cecera, consigliere locale del Partito democratico: “Il corso d’acqua in questione ricade nell’ambito del bacino idrografico del Fosso della Magliana. Il tratto del Fosso dove si è verificato lo sversamento si sviluppa a valle della collina dove sorge il Piano di Zona Torresina 1 e corre a valle per alcune centinaia di metri, lungo via Virgilio Testa (località Podere San Giusto) dove sono presenti abitazioni che affacciano lungo il corso d’acqua. Il fosso – ha continuato – poi prosegue per un chilometro e mezzo, lungo via del Quartaccio, via Vinovo, via Boccea, via della Maglianella fino alla confluenza con il Fosso della Magliana. Il problema denunciato dai cittadini – ha notato l’esponente dem – è la possibile interferenza all’interno del Fosso delle Campanelle di scarichi fognari o di depuratori, con conseguente distruzione della sua naturalità e trasformazione da risorsa idrica di fosso colatore in ambito agricolo a utilizzo come fogna a cielo aperto in ambito urbano“.

Michele Menna, assessore del Quattordicesimo ai Lavori pubblici, ha riferito: “Sono in corso i lavori da parte di Simu e Acea. C’è da capire se si tratti di una rottura o di un allaccio abusivo”.

Pubblicato venerdì, 14 Giugno 2019 @ 16:57:33     © RIPRODUZIONE RISERVATA