Fiumicino, varata dell’imbarcazione confiscata all’immigrazione clandestina - Terzo Binario News

Grande festa a Fiumicino per l’arrivo dell’imbarcazione confiscata all’immigrazione clandestina dalla Procura della Repubblica di Siracusa ed affidata alla sezione di Fiumicino della Lega Navale Italiana. Il BAVARIA  44 – lungo 13,45 mt e largo 4,20 con 4 cabine e 2 bagni, una superficie velica di 100,20 mq ed un motore Volvo Penta – verrà utilizzata per svolgere attività di vela sportiva, di promozione e conoscenza della nautica in collaborazione con le scuole del territorio. La conferenza di presentazione si è tenuta nello spazio antistante lo storico cantiere ALIMAR di Stefano Chiapolino a Fiumicino.

A fare gli onori di casa è stato Stefano Testini (Presidente della Sezione di Fiumicino della Lega Navale Italiana): «Questa imbarcazione era nei sogni di Spyros Mazarakis, fondatore della nostra sezione che è venuto a mancare qualche anno fa. In suo onore, visto l’impegno profuso per l’apertura di una sezione della Lega Navale a Fiumicino, l’imbarcazione verrà ribattezzata, una volta immatricolata, Uzun-Spyros. 
Abbiamo in programma diverse attività di cui una con importante finalità sociale realizzata in collaborazione con l’Associazione Stella Selene ONLUS che si occupa di mettere in relazione ragazzi normo-dotati e ragazzi disabili, con l’intento di operare un’attività inclusiva fatta di relazione, collaborazione e reciproco scambio emozionale.  Dopo tanta sofferenza con l’immigrazione clandestina, ora questa imbarcazione porterà sorriso tramite attività di inclusione. Sono onorato che questa imbarcazione sia il risultato di una collaborazione tra la Lega Navale di Catania e la nostra sezione. Sono felice che il Sostituto Procuratore dott. Tommaso Pagano, della Procura della Repubblica presso il Tribunale di Siracusa, abbia voluto assegnare l’uso e la gestione di questa imbarcazione, che vuol ridare un sorriso ai tanti giovani che vivranno il mare amandolo e rispettandolo. In qualità di Presidente ho avanzato anche la richiesta di averla assegnata in modo definitivo alla sezione. Per ora l’imbarcazione è ormeggiata presso il Porto Turistico di Roma, con il quale abbiamo in animo di sviluppare delle iniziative solidali. Vogliamo ridare a Fiumicino il ruolo di città del mare e ci riusciremo tutti insieme».

La Presidente di Stella Selene ONLUS Silvia de Mari ha infatti confermato come si «svolgeremo attività sia in mare, che consentirà ai bambini di migliorare nell’emotività, sia a terra dove disegneranno le loro emozioni provate durante la navigazione».

Armando Fortini (Consigliere del Comune di Fiumicino), presente insieme all’altro Consigliere Barbara Bonanni, ha sottolineato come questo sia «un grande passo, ma solo il primo dei tanti che abbiamo in mente insieme alla Lega Navale. Coinvolgeremo tanti ragazzi, ai quali vogliamo far conoscere il mare e la sua bellezza».

Entusiasta anche Daniele Ognibene (Consigliere della Regione Lazio): «Oggi è una giornata importante a livello sociale. Questa imbarcazione avrà una vita nuova e felice, dopo aver portato sofferenze. L’imbarcazione, infatti, avrà una missione di condivisione che non si fermerà a Fiumicino, ma guarderà anche altrove. Il mare, dopo tutto, è libertà».

Presente alla giornata anche Maurizio Schepici, neo recordman mondiale di offshore: «La vela è l’opposto del mio sport, ma sono qui per ringraziare Stefano Testini per quello che sta facendo per la Lega Navale di Fiumicino, di cui sono socio».

Un ringraziamento alla sezione di Fiumicino della LNI è arrivato anche dalla Capitaneria di Porto, dal CONI presente nella persona di Alberto Mandalari e da Alberto Trampus (Delegato Regionale per il Lazio e l’Umbria della LNI): «Non potevo non essere presente e fare i complimenti alla sezione di Fiumicino. Una bellissima imbarcazione per tutti i ragazzi (e non solo) che vorranno avvicinarsi alla vela ed al mare. Vento in poppa!».

A tal proposito è arrivato il plauso di Agostino Mattera, Presidente Nazionale di Senior Italia Cultura Sport che intraprenderà un percorso di collaborazione con la sezione di Fiumicino della Lega Navale Italiana.

Emozionante il saluto di Serena Mazarakis, vedova del compianto Spyros: «Sono felice di esserci e non sono sola. Spyros è qui con noi ed è orgoglioso di quanto fatto per portare questa imbarcazione a Fiumicino».

Pubblicato giovedì, 18 Aprile 2019 @ 15:43:20     © RIPRODUZIONE RISERVATA