Fiumicino premia gli sportivi Franco Moruzzi e Simone Lettere - Terzo Binario News

L’Amministrazione di Fiumicino questa mattina, in apertura di Consiglio comunale, ha voluto dare un riconoscimento a Franco Moruzzi e Simone Lettere, rispettivamente uno dei pionieri del body building in Italia e l’atleta che alle Olimpiadi del 1960 si è distinto nella disciplina della lotta greco-romana.

A loro l’assessore allo Sport Paolo Calicchio, insieme alla Presidente del Consiglio Alessandra Vona, al Presidente della Commissione Sport Ciro Sannino, alla delegata del sindaco alle Politiche giovanili Fernanda De Nitto, oltre che alla Giunta e agli altri consiglieri comunali, hanno consegnato due targhe.

“Con il Sindaco e l’intera maggioranza – spiega l’assessore allo Sport Calicchio – il mio Assessorato ha deciso di conferire a Simone Lettere e Franco Moruzzi un premio in quanto hanno costituito un alto esempio educativo e sociale per la Città di Fiumicino. Hanno saputo crescere generazioni di sportivi e non nel nostro Comune, in modo volontario, gratuito e del tutto anonimo. Era giusto che fosse riconosciuto questo loro impegno, grazie a tutto quello che hanno fatto nell’arco della loro vita e della loro attività, le tante gioie e le opportunità che ci hanno regalato. Franco e Simone, infatti, sono stati un punto di riferimento per tantissimi”.

Queste le motivazioni lette in Consiglio comunale per il riconoscimento a Simone Lettere

Allo scopo di perseguire queste finalità il Consiglio Comunale di Fiumicino desidera elogiare pubblicamente il cittadino Simone Lettere, omaggiandolo di un riconoscimento personale quale personaggio sportivo di alti meriti e per i risultati raggiunti, sia a livello personale, sia come insegnante di sport verso i suoi allievi in campo nazionale ed internazionale, nella disciplina delle arti marziali.

La sua carriera sportiva e quella dei suoi numerosi allievi, in oltre cinquant’anni di impegno civico e sociale, ha permesso alla Città di Fiumicino di elevarsi nel

panorama sportivo mondiale.

Simone Lettere è un personaggio di alto valore e prestigio sportivo nel panorama mondiale, per i successi ottenuti nella lotta greco-romana, con la cui disciplina partecipa alle Olimpiadi di Roma del 1960.

Qualche anno dopo, nel 1965, apre a Fiumicino la prima ed unica palestra presente nel territorio del Comune in quegli anni. Decine di giovani locali cominciano ad appassionarsi alle arti marziali, condividendo in un luogo sano di aggregazione e socialità la passione per lo sport e le sue molteplici opportunità.

La “S.s. Dilettantistica Simon Fiumicino” è la storica Associazione, affiliata all’Endas, che Lettere fondò nella metà degli anni ’60 con lo scopo di promuovere le arti marziali con corsi rivolti ad adulti, bambini e ragazzi, sviluppando i talenti e le capacità personali di ciascun atleta, attraverso l’autocontrollo, la meditazione, la responsabilizzazione sull’uso della forza, la sicurezza nelle proprie capacità e la consapevolezza dei propri limiti, quali principi cardini del combattimento.

La palestra da sempre accoglie i bambini ed i ragazzi di Fiumicino in un ambiente serio e sano, in cui i giovani hanno costantemente trovato un luogo nel quale la dedizione e lo spirito di sacrificio consentono di raggiungere ottimi risultati e successi a livello dilettantistico, agonistico e professionale.

Sono oltre quindici i campioni allenati, negli anni, dal maestro Simone Lettere, tra cui: Cristian Scarci, vincitore della medaglia di bronzo del campionato italiano di lotta greco romana kg. 85 dal 1998 al 2001; Francesco Matteucci, bronzo al campionato di lotta greco romana d’Italia kg. 97 nel 2001, gli atleti Alberto Lombardi, Squillante Antonio, Mauro Stasio, Avanzato Salvatore, Avanzato Agostino, Poltronieri Mirko, Di Petillo Luca e le donne Lettere Anna Maria e Lettere Stefania.

Tra gli altri vincitori di titoli nazionali ed internazionali di arti marziali, anche la figlia Luana Lettere, valente judoka, campionessa italiana nel 1987 ed oggi responsabile amministrativa della palestra e la giovane cintura nera 1° Dan, categoria 63 kg, Mariangela Del Prete, finalista ai campionati italiani di judo ed in diversi trofei regionali.

La palestra di Simone rappresenta, quindi, un luogo storico di promozione sportiva, sociale e filantropica per la Città di Fiumicino, nella quale numerosissimi ragazzi si sono avvicinati allo sport, spesso anche a titolo gratuito, in particolare alla lotta e alle arti marziali, vivendo questo avvicinamento non solo come divertimento ed aggregazione, ma come momento essenziale di crescita formativa e pedagogica.

Tutte queste caratteristiche storiche e connotazioni sportive fanno del maestro Lettere un vero e proprio pioniere delle arti marziali e in generale dello sport per i giovani a Fiumicino.

Queste le motivazioni lette in Consiglio comunale per il riconoscimento a Franco Moruzzi

Allo scopo di perseguire queste finalità il Consiglio Comunale di Fiumicino desidera elogiare pubblicamente il cittadino Franco Moruzzi, omaggiandolo di un riconoscimento personale quale personaggio sportivo di alti meriti e per i risultati raggiunti, per aver dedicato una vita allo sport, con cura artigianale e affetto paterno.

Per aver sempre inteso i valori delle lealtà e della competizione sportiva quali elementi essenziali per contrastare, nei giovani, violenza e dipendenza.

Franco Moruzzi, classe 1939, è stato uno dei pochi coraggiosi pionieri del bodybuilding in Italia, detto anche Richard Kent, suo nome d’arte in innumerevoli film.

Da adolescente inizia ad interessarsi di sport attraverso il judo, per poi passare a 17 anni al bodybuilding, affermandosi come uno dei precursori di tale disciplina. La passione per la cultura fisica lo porterà da giovanissimo ad avvicinarsi anche al cinema, affermandosi come controfigura in diversi film di genere mitologico, accanto a nomi del calibro di Steve Reeves, Brad Harris e Mark Forrest.

Grazie anche alle sue interpretazioni cinematografiche, compresa “Cleopatra” con Liz Taylor e “I dieci comandamenti” con Chalton Heston, nel 1962, Moruzzi apre ad Ostia Lido la prima palestra di culturismo del luogo.

Nel 1967 inaugura poi a Fiumicino la “F.M. 2000”, e come allenatore riesce a portar in gara tanti ragazzi, a cui trasmette la passione per la cultura fisica, fatta di ferro, sudore e sete di vittoria; non si contano negli anni ’70 e ’80 i titoli regionali, nazionali ed europei conquistati dai suoi numerosi allievi.

Prosegue, nel contempo, la sua carriera cinematografica recitando in altri famosi film-tv come “I promessi sposi” e “La Piovra 5”.

Da qualche anno ha rinnovato in maniera brillante la sua palestra di oltre 600 metri quadri, rinominandola “F.M. 2000 NEW GYM”, divenendo oggi un centro di body building assolutamente all’avanguardia.

La palestra, infatti, dagli anni ’70 ad oggi, partecipa con i suoi atleti a gare agonistiche di vari sport, tra cui danza, lotta e soprattutto body building. Tuttora è in attivo con campioni a livello mondiale di “bench press”.

La struttura è oggi curata nei minimi dettagli, da quelli sportivi a quelli amministrativi, dalla coordinatrice Romina Moruzzi, organizzatrice anche di eventi di danza e di altri sport, distinguendosi come luogo ideale per la cura del corpo e dello spirito, dove è possibile praticare una sana attività fisica con una mentalità che affonda le sue radici in tanti anni di passione e di esperienza.

L’esperienza di oltre cinquant’anni di Moruzzi è sicuramente uno dei valori aggiunti, per l’intera Città di Fiumicino, per aver fondato un ambiente dedicato allo sport nel quale Franco ed i suoi qualificati istruttori, seguono tutti i ragazzi come fossero figli, in tutti i livelli.

Pubblicato venerdì, 22 20 Novembre19 @ 20:43:33     © RIPRODUZIONE RISERVATA