Fishing For Litter, il bilancio di Legambiente Lazio - Terzo Binario News

In occasione della Giornata Mondiale degli Oceani, in conferenza stampa a Fiumicino, sul Molo alla foce del Tevere, sono stati resi noti i risultati della raccolta di rifiuti dai fondali marini, grazie nel progetto Fishing For Litter della Regione Lazio: in due anni 26 pescherecci hanno raccolto oltre 25 tonnellate di rifiuti in mare tra i 16 e 120 metri di fondale, a una distanza tra 3 e 14 miglia dalla costa, nel litorale fra Anzio a Civitavecchia.

Dei rifiuti raccolti, il 34% è costituito da imballaggi in plastica (8% bottiglie, 8% film, 1% polistirolo, 17% altri imballaggi) mentre il restante 66% è costituito da residui organici, reti da pesca e da cantiere, stracci e corde in canapa e altri materiali.

Stamattina, al termine della conferenza stampa tutte i soggetti coinvolti dal progetto hanno rinnovato insieme il protocollo e l’accordo operativo che ha permesso finora lo svolgersi di questa azione e che andrà ancora avanti almeno per il prossimo biennio. Il progetto vede un partenariato ampio di istituzioni, enti locali e società civile, composto da Regione Lazio, Comune di Fiumicino, Capitaneria di Porto, Corepla, Cooperative di Pescatori, Autorità Portuale, ARPA e Legambiente Lazio. All’appuntamento erano presenti infatti: il presidente della Regione Lazio Nicola Zingaretti, il presidente di Corepla Giorgio Quagliuolo, l’assessore regionale al Ciclo dei Rifiuti Massimiliano Valeriani, la responsabile regionale dei Contratti di Fiume Cristiana Avenali, il sindaco di Fiumicino Esterino Montino, il presidente dell’Autorità di sistema portuale del Mar Tirreno centro settentrionale Pino Musolino, il direttore Marittimo del Lazio Francesco Tomas, il direttore generale di Arpa Lazio e vicepresidente del Sistema nazionale di protezione ambientale Marco Lupo, il presidente di Legambiente Lazio Roberto Scacchi, Gianpaolo Bonfiglio presidente del Medac e responsabile della cooperativa dei pescatori. 

“Nella giornata mondiale degli oceani rinnoviamo un impegno sul quale due anni fa, in tanti abbiamo iniziato a lavorare; ora arrivano i primi ottimi risultati e, insieme a loro, la consapevolezza di aver trovato una soluzione importante in grado di aggredire un problema enorme come quello dei rifiuti in mare e nei fondali – dichiara Roberto Scacchi presidente di Legambiente Lazio -. Per il numero di pescatori coinvolti, di tonnellate raccolte e di replicabili del progetto, questa è senz’altro tra le maggiori esperienze di Fishing for Litter in Italia; considerando poi che la medesima attività si sta svolgendo da anni a Terracina, proprio grazie all’attività del circolo di Legambiente e a Civitavecchia, ma anche i progetti di barriere acchiappa plastica nei fiumi Tevere e Aniene, la Regione Lazio si pone come avanguardia assoluta per le azioni concrete a tutela del mare contro la mala gestione dei rifiuti. Oggi festeggiamo così la giornata mondiale degli oceani, con questi splendidi progetti e risultati e con tutta la voglia di aiutarne la diffusione in ogni comune del Lazio”. 

Ora si potrà continuerà a riciclare la plastica raccolta dandole nuova vita, come le 4 panchine in plastica riciclata che il Corepla ha donato alla cittadina costiera, e tutti i pescherecci coinvolti potranno d’ora in poi fregiarsi del logo PESCA SOSTENIBILE.

Pubblicato mercoledì, 9 Giugno 2021 @ 09:05:00     © RIPRODUZIONE RISERVATA