Finti progetti, blitz della Finanza alla Link University: indagato il rettore e 13 persone - Terzo Binario News

Perquisizioni al Campus con sedi in via del Casale di San Pio V e in via Gregorio VII. L’ipotesi di reato è aver tentato di ottenere crediti fiscali non dovuti

di Stefano Marzetti

L’accusa di aver simulato l’esecuzione di progetti di ricerca per poter godere di crediti fiscali è quella che ha portato oggi (15 luglio 2020) la guardia di finanza di Roma ha effettuare perquisizioni all’Università degli Studi ‘Link Campus University’ della Capitale con sede in via del Casale di San Pio V 44 e in via Gregorio VII 601.

Il provvedimento è stato stabilito dalla procura della Capitale che ha anche iscritto nel registro degli indagati quattordici persone, tra cui alcune anche ai vertici dell’università compreso il rettore Claudio Roveda.

All’origine ci sarebbero reati fiscali con l’accusa di indebita compensazione dei debiti con crediti inesistenti. Vale a dire, secondo inquirenti e investigatori, che la Link e il Consortium for research on intelligence and security services avrebbero maturato inesistenti crediti di imposta che avrebbero poi utilizzato in compensazione in occasione del versamento delle imposte da loro dovute. Nel corso della perquisizione gli uomini della Fiamme gialle hanno controllato e requisito documenti.

Pubblicato mercoledì, 15 Luglio 2020 @ 14:29:39     © RIPRODUZIONE RISERVATA