Festival degli atti unici al teatro Claudio di Tolfa - Terzo Binario News

Appuntamento col teatro, questo fine settimana al Claudio di Tolfa, per l’appuntamento – dopo la pausa forzata causa Covid – col Festival degli atti unici.

La manifestazione denominata “Città di Tolfa”, giunta alla quinta edizione, assegna anche quest’anno il premio Antonio Orchi.

Ad organizzarlo, sotto l’egida del Comune e della Fita Lazio, la locale filodrammatica Compagnia Il Barsolo, diretta dalla regista Simona De Paolis.

Gli spettacoli per questa edizione si svolgeranno in pomeridiana, a partire dalle 17, saranno a ingresso gratuito. Naturalmente nel rispetto delle norme anti Covid. Se si vuole prenotare il numero è 320 0762851.

A sfidarsi sul palco saranno sei compagnie amatoriali, provenienti da Civitavecchia, Anguillara, Tarquinia e Viterbo. A giudicare, una giuria di cui fanno parte Simona De Paolis, Vittoria Orchi (figlia di Antonio, attore de Il Barsolo scomparso prematuramente, che con la sorella Silvia continua a recitare nella compagnia), Alessandro Tagliani, neo assessore di Tolfa, Giuliano Velotti, attore, e Cristiana Vallarino, giornalista.

La quarta edizione del premio, nel 2019, fu vinta dal Piccolo Teatro di Terracina, con “Suite 719” da Neil Simon e diretto da Roberto Percoco, che ricevette pure il riconoscimento come miglior attore protagonista e miglior regista.

Sabato sarà la volta di “Party Time”, della Compagnia Quint&ssenza, regia Marco Restante. Poi “Una coscienza per Agamenone”, della Compagnia Il Gabbiano, regia Antonio Tricamo e infine “Novecento”, Compagnia Il Serapeo, regia Antonio Balsimelli.

Domenica pomeriggio si assisterà a “Tanto gentile e tanto onesta pare?”, della Compagnia Teatro dell’Alchimia, regia Claudio Blancato. Seguirà “Finché morte non ci separi”. Della Compagnia Teatro Faul, regia Pina Luongo, per chiudere con “E fu pericolosamente”, della Compagnia E…si va in scena, regia Annibale Izzo.

C.V.

Pubblicato venerdì, 12 Novembre 2021 @ 19:06:00     © RIPRODUZIONE RISERVATA