Falasca: "Attacchi inconsistenti e calunniosi su Piazza Grande" - Terzo Binario News

Riceviamo e pubblichiamo dal consigliere Patrizio Falasca – “Mi trovo sempre più spesso a leggere pezzi giornalistici e commenti sui social attribuibili a #cettolaqualunque e questo mi infastidisce, soprattutto quando a farne le spese sono l’attuale amministrazione ed in particolar modo l’operato del nostro Sindaco Alessandro Grando, a danno del quale l’imbecille di turno, si permette di dissipare attraverso i media, appellativi certamente poco gradevoli, se poi a questo aggiungiamo titoli “giornalistici” scritti a caratteri Cubitali egregiamente architettati che lasciano intendere ciò che non corrisponde alla realtà allora probabilmente tutto prende forma.

In effetti tali attacchi inconsistenti, calunniosi e privi di ogni fondamento, non fanno altro che confermare le nostre convinzioni sul fatto che stiamo facendo un grande lavoro in ogni settore, stiamo favorendo lo sviluppo, l’occupazione e la vivibilità della nostra Città.

Se ieri l’altro si infangava il Bilancio e Ieri lo si faceva con la rimodulazione delle tariffe inerenti ai parcheggi, oggi tocca di nuovo a Piazza Grande. Il tutto senza valutare le conseguenze drammatiche lasciate in eredità da chi ha governato negli ultimi 20 anni questa splendida Città.

A mio avviso quanto sta accadendo è una sintomatica conferma attestante che l’attuale Amministrazione, sta dando dimostrazione di essere stata in grado di far ripartire la macchina amministrativa e che lavora seriamente su obiettivi comuni.

Trovo assurda la mancanza di contatto con la realtà degli esponenti del Movimento 5 Stelle, che reputo “Picconatori” a prescindere… senza “se” e senza “ma”.

È estremamente chiaro a tutti che la rimodulazione del Piano Integrato definito “Piazza Grande” offre alla città, enormi vantaggi rispetto al progetto originario, e seppur fosse vero, ma non credo proprio, che i valori inerenti al contributo straordinario fossero rimasti invariati, di certo un secondo “Campo Sportivo” non ha certo il medesimo valore in termini di vivibilità e ricchezza sportiva, se confrontato ad una Piscina totalmente Comunale dedicata ai nostri figli, ad una Palestra, in parte ceduta ad uso esclusivo ad associazioni sportive di ragazzi diversamente abili e ad un parco giochi “inclusivo” e cioè fruibile a tutti.

Se i “pentastellati” hanno il coraggio di affermare che le due soluzioni sono “equivalenti” allora credo ci sia veramente un problema di fondo al quale posso dare due sole risposte;

o vogliono ottenere consensi in maniera strumentale utilizzando la stessa linea della promessa del “Reddito di Cittadinanza”

oppure non hanno le competenze necessarie per poter valutare realisticamente la differenza tra le due opere.

Qualunque sia la risposta tra le due ipotesi il risultato rimane di una scarsità disarmante ed il problema è che non se ne rendono conto.

Insisto facendo notare al gruppo consiliare del movimento 5 stelle che la Rimodulazione del Piano Integrato prevede un fabbricato in meno rispetto al programma originale e li invito per il futuro a documentarsi prima di sprecare fiato su tematiche ove danno dimostrazione di essere fortemente impreparati.

A tale proposito e soprattutto in contrasto con il Movimento 5 Stelle, mi sento personalmente in dovere di ringraziare il Sindaco Alessandro Grando e l’amministrazione tutta, per l’eccellente lavoro svolto e allo stesso modo intendo ringraziare gli imprenditori, titolari del progetto definito Piazza Grande, i quali hanno dimostrato un legame forte con la Città e lo hanno avvalorato concertando il tutto con le esigenze della comunità”.

Pubblicato martedì, 13 marzo 2018 @ 14:06:21     © RIPRODUZIONE RISERVATA