Europee, Italia in Comune presenta i candidati di +Europa a Cerveteri - Terzo Binario News

Una grande partecipazione ieri sera all’evento di presentazione a Cerveteri di Riccardo Travaglini, Sindaco di Castelnuovo di Porto, e di Stefania Monteverde, Vicesindaca di Macerata, candidati alle Elezioni Europee nella Circoscrizione Centro per la lista +EUROPA/Italia in Comune.

A fare gli onori di casa, il Sindaco di Cerveteri e Coordinatore Nazionale di Italia in Comune Alessio Pascucci, che nella sede storica di Via Piemonte n.8 ha radunato una platea di oltre 100 persone.

“In un momento storico e politico come questo, con una forte deriva populista e nazionalista è necessario tornare a parlare non più alla pancia della gente ma alla testa. In un’epoca in cui è facile parlare contro l’Europa, noi ci presentiamo chiedendo una presenza ancora più forte dell’Europa. Quell’Europa che oggi sta segnando il più lungo periodo di pace della storia del nostro continente – ha detto Alessio Pascucci – con Italia in Comune la storia parte da lontano, proprio da Cerveteri, quando con una serie di Amministratori locali lanciai la rete delle buone pratiche Amministrative. Oggi siamo diventati un partito a tutti gli effetti, con tesserati e sezioni in tutta Italia. Vogliamo continuare a crescere e a portare avanti quei valori che da sempre ci contraddistinguono. Quelli dell’integrazione, dell’Europa unita, del sociale, dell’attenzione alle fasce più deboli della nostra società indipendentemente dal colore della pelle o dalla nazionalità, valori imprescindibili e su cui abbiamo fondato la nostra società e la cultura del nostro Continente”.

“Credo che quella data dalla lista +EUROPA-Italia in Comune sia un’opportunità per i piccoli comuni per trovare strumenti e soluzioni ai progetti di sviluppo delle singole realtà – dichiara Riccardo Travaglini, balzato alle cronache lo scorso gennaio per la battaglia contro le modalità da Paese dittatoriale con cui è stato chiuso il Cara di Castelnuovo di Porto, il secondo centro di accoglienza per richiedenti asilo più grande d’Italia, luogo in cui la comunità locale aveva saputo costruire rapporti veri di integrazione – ma serve una nuova Europa semplificata, sostenibile e umana. Più vicina alle persone, al disagio sociale, alla marginalità, agli ultimi. Noi sindaci siamo tutti i giorni a contatto con queste realtà, le viviamo senza filtri. Per ripartire l’Europa ha bisogno anche delle piccole voci”.

“Credo nel valore della politica, nel servizio pubblico, nella partecipazione. In questi quasi dieci anni di amministrazione della città ho imparato la complessità e la bellezza del vivere insieme, l’idealità e la concretezza delle scelte. Un’esperienza autentica e forte di cittadinanza attiva – ha esordito Stefania Monteverde – ho aderito a Italia in Comune perché c’è un progetto d’Italia che condivido: costruire un paese solidale, aperto, giusto, fondato sulla cultura e sulla tolleranza, con lo sguardo fermo sul lavoro e sui giovani. Ho accettato la candidatura alle Elezioni 2019 per il Parlamento Europeo. Italia in Comune ha scelto l’alleanza elettorale con +Europa per un progetto chiaro e forte: rafforzare i processi di costruzione di un’Europa solidale, libera, unita, fondata sulla Costituzione Europea e che aspiri a diventare Stati Uniti d’Europa. Credo che in tempi che spingono alle divisioni e alle frontiere, questo sia un programma necessario. E sia necessario l’impegno di tutti, e le alleanze con chi guarda lo stesso orizzonte”.

Pubblicato venerdì, 10 Maggio 2019 @ 10:58:39     © RIPRODUZIONE RISERVATA