Erasmus + Road, gli insegnanti della Melone in Lettonia • Terzo Binario News

La terza tappa del progetto Erasmus+ “Road to Green Future” Project numbered 2022-1-LV01-KA210-SCH-000082391 si è svolta dal 6 al 10 maggio scorso a Daugavpils, seconda città della Lettonia ed un importante nodo per le comunicazioni fra Europa occidentale e Russia.

Gli insegnanti dei team spagnolo, italiano e turco si sono incontrati con i colleghi lettoni allo scopo di individuare e sviluppare insieme una serie di attività eco sostenibili da implementare nelle rispettive scuole per contrastare il cambiamento climatico.

Durante la prima giornata di incontri, i docenti hanno familiarizzato con il territorio, l’ambiente e la natura lettone, scoprendone così la storia, la cultura, il paesaggio, nonché i luoghi più significativi dei dintorni: la basilica di Aglona, una delle più importanti chiese di culto cattolico del Paese, e la fattoria – villaggio di Andrupene, dove ancora oggi gli abitanti si curano, sfruttando il potere delle piante officinali che crescono nei boschi circostanti. L’escursione all’area paludosa protetta del “Raznas National Park” e al “Karalkans Park” ha arricchito e completato tutta l’esperienza. Successivamente i docenti hanno potuto visitare la scuola, conoscere il sistema educativo lettone e promuovere lo scambio di buone pratiche.

È stato presentato il “Programma per combattere il cambiamento climatico”, realizzato in seguito alla mobilità di marzo in Italia con l’obiettivo di sensibilizzare e formare la comunità scolastica sui cambiamenti climatici e favorire azioni concrete per raggiungere gli obiettivi dello sviluppo sostenibile. I partecipanti hanno seguito le lezioni su “Cambiamenti climatici e scelte sostenibili”, poi, con le maestre e gli alunni della scuola primaria, si sono impegnati in un “Recycling Workshop”, piantando, insieme ai bambini, dei fiori in vasi realizzati con materiali riciclati per abbellire le scuole dell’infanzia della zona. Nel pomeriggio della stessa giornata hanno visitato l’Università di Daugavpils e preso parte al seminario “Emys-R Project and Pan-European approach” su protezione ambientale, sviluppo sostenibile e responsabilità sociale delle istituzioni educative. Inoltre, nel laboratorio di Biologia Molecolare, una ricercatrice ha spiegato come il riscaldamento globale abbia sensibilmente modificato la fauna delle zone umide della Lettonia.
Jurmala, località affacciata sul Mar Baltico, è stata lo scenario delle ultime attività di progetto: gli insegnanti di Spagna, Italia, Turchia e Lettonia, hanno visitato l’ecosistema costiero, la cui flora e fauna sono fortemente minacciati dal cambiamento climatico. Sempre nella stessa giornata si sono spostati a Riga, il cui centro storico dal 1997 è stato inserito dall’UNESCO nella lista dei monumenti patrimonio dell’umanità. Durante la Seconda Guerra Mondiale la capitale della Lettonia è stata teatro degli scontri tra l’esercito russo e quello tedesco, mentre in anni più recenti ha fatto da scenario alle proteste e ai movimenti di massa, che, dopo la caduta del muro di Berlino, hanno portato all’indipendenza delle Repubbliche baltiche dalla Russia. La giornata conclusiva, presso la scuola di Daugavpils, è iniziata all’insegna della musica e del folklore locale con una lezione sulle danze tradizionali lettoni che i docenti Erasmus hanno seguito, danzando con i giovanissimi studenti della scuola vestiti in abiti tradizionali. Per concludere questa settimana ricca di esperienze, incontri e scambi di buone pratiche educative, la scuola lettone ha organizzato un’emozionante cerimonia finale con la consegna dei certificati e lo scambio dei regali.
La parte conclusiva del progetto Erasmus si svolgerà dal 14 al 18 ottobre prossimo in Turchia ad Ankara.
Il team Erasmus

Pubblicato venerdì, 14 Giugno 2024 @ 13:50:34     © RIPRODUZIONE RISERVATA