Enzo Salvi e Fly di nuovo insieme, "il nostro piccolo guerriero" (VIDEO) - Terzo Binario News

“Oggi il buongiorno ve lo voglio far dare da un essere speciale, il vostro tesoro: Fly. Sono molto emozionato, grazie ragazzi, vi ringrazio da profondo del mio cuore, le vostre preghiere sono state ascoltate”. Queste le parole di Enzo Salvi: il comico romano ha potuto riabbracciare il suo pappagallo dopo l’aggressione subita a Ostia Antica il 29 giugno.

 Il responsabile dell’aggressione è stato rintracciato dai carabinieri di Ostia e deferito all’autorità giudiziaria. Il cabarettista romano, vicepresidente dell’associazione ‘Passione pappagalli free flight’, si era recato come sua abitudine in una zona di campagna per far volare in libertà il volatile di nome Fly, un pappagallo della specie Ara Ararauna, dall’inconfondibile piumaggio giallo e blu.

A un certo punto, mentre l’uccello era poggiato su un palo, è stato colpito in pieno da una pietra ed è precipitato a terra quasi privo di sensi. Dalla testimonianza fornita, a lanciare il sasso è stato un giovane che era nascosto alla vista di Salvi e del suo amico. A quel punto l’attore ha soccorso il pappagallo mentre l’amico riprendeva la scena con il telefonino.

Pare che questo abbia scatenato la rabbia del ragazzo che aveva colpito il volatile e che lo abbia spinto a scagliarsi contro Enzo Salvi e il suo amico e a picchiarli con calci e pugni prima di darsela a gambe. Salvi ha quindi chiamato i carabinieri e sul luogo dell’aggressione si sono portati i militari della stazione di Ostia Antica, i quali si sono messi sulle tracce del presunto colpevole del quale avevano avuto una descrizione. Nel frattempo il povero Fly è stato ricoverato in una clinica veterinaria ed è sotto osservazione per un trauma cranico diagnosticato grazie a una tac.

Pubblicato sabato, 4 Luglio 2020 @ 12:44:51     © RIPRODUZIONE RISERVATA